Città più popolata della Lituania, Vilnius ne è anche la capitale. Con un centro storico rigorosamente barocco, la città è stata dichiarata patrimonio dell’UNESCO.

Caratteristiche di Vilnius

La parte della città vecchia che compone Vilnius è composta da 80 quartieri, 70 stradine e 1487 palazzi concentrati in soli 3 km quadrati, contro la complessiva area di 402 chilometri quadrati. Tra le attrattive principali di questa zona ci sono la Piazza della Cattedrale e quella del municipio, il Quartiere Ebraico e la Repubblica Indipendente di Uzupis.

Lo stemma di Vilnius, concesso alla città nel 1330, raffigura san Cristoforo mentre attraversa il fiume tenendo sulle spalle un Gesù infante. Prima di questo, lo stemma raffigurava Titan Alkis, un eroe leggendario che trasportava oltre il fiume la moglie Janteryte.

Il fiume, poi, ha un’importanza anche per il nome: Vilnius, infatti, deriverebbe dal corso su cui essa sorge, Vilnia. La capitale, infatti, è situata nel sud est del Paese, proprio sulla confluenza dei fiumi Vilnia e Neris. Essa si trova a 312 km dal mar Baltico e da Klaipėda, il principale porto lituano.

Il clima di Vilnius

Per la sua particolare posizione, il clima della capitale lituana è un po’ continentale e un po’ oceanico. La temperatura media annuale si stabilizza sui 6,1 °C e la media delle precipitazioni è di 661 mm all’anno.

Complessivamente, le estati sono calde con temperature fino a 30 °C. d’inverno, invece, si raggiungono temperature molto fredde, raramente sopra lo zero. In particolare, a gennaio e febbraio si possono registrare temperature inferiori ai -25 °C. per questo, i laghi e i fiumi che circondano Vilnius ghiacciano.

Cosa vedere a Vilnius

I principali luoghi di interesse per un viaggio turistico a Vilnius sono sicuramente:

  • la Cattedrale, il primo luogo di culto consacrato al cattolicesimo in Lituania;
  • il Castello, costruzione fondamentale per il sistema difensivo della città;
  • la collina delle tre croci;
  • il Quartiere Ebraico, con il Museo dedicato a Vilona Goan;
  • la Chiesa di Sant’Anna, in stile gotico-fiammeggiante con mattoni rossi, due torri e una bellissima facciata.

Cosa si mangia a Vilnius

Volendo fare un viaggio culinario, sono molti i piatti tipici da gustare. La base di ogni portata è sempre composta da patate, carne, formaggi e verdure. Il menu, poi, è arricchito dai cepelinai, gnocchi di patate ripieni di carne e spezie, mentre le patate fanno spesso parte di piatti come il Kugelis.

Curiosità

Vilnius ha fatto anche parte del cinema. Nel film del 1990 Caccia a Ottobre Rosso di John McTiernan, infatti, è stata citata come la città di origine del comandante sovietico Marko Ramius e il luogo dove il nonno del personaggio, uno dei protagonisti della pellicola, gli avrebbe insegnato a pescare in gioventù. Non a caso l’attività principale degli abitanti lituani è proprio la pesca.

Articoli correlati: