Il buddhismo, generalmente chiamato anche buddismo, si dimostra essere una delle religioni più antiche al mondo, spesso etichettata come una vera e propria filosofia di vita ispirata agli insegnamenti dell’asceta itinerante indiano Siddhārtha Gautama, sulla base delle dottrine delle Quattro nobili verità. Nel corso del tempo le dottrine del buddismo si sono evolute estendendosi a sistemi di pensiero, pratiche spirituali collettive e individuali, tecniche, insiemi di più tradizioni e correnti filosofiche, divinizzando spesso Adi-Buddha o Buddha eterno.

Templi divinatori buddisti nel mondo

I templi buddisti costruiti per il mondo si dimostrano ad oggi diversi, caratterizzati dalla maestosità dei progetti di realizzazione, parte della cultura storica e culturale del mondo orientale, impreziositi da materiali prestigiosi quali oro e diamanti, mete ogni anno di milioni di fedeli da ogni luogo. Uno dei templi buddisti più importanti, ubicati all’interno della Corea del Sud, è rappresentato da Haeinsa costruito per la prima volta nel 9° secolo e per la seconda volta nel 19° secolo dopo un devastante incendio. Il tempio buddista Haeinsa conserva al suo interno una delle copie più importanti delle scritture buddiste realizzate su 81.258 blocchi di legno, salvate miracolosamente dalle fiamme nel diciannovesimo secolo.

A Vientiane si trova invece il tempio buddista Pha That Luang, costruito nel 16 ° secolo e  ricostruito dalla popolazione francese nel 1931, rappresentando uno dei monumenti del Laos più caratteristici e importanti, costituito da diverse terrazze a rappresentazione dei vari stadi. Il livello della terrazza più bassa corrisponde allo stadio dei beni strettamente materiali, mentre l’altezza maggiore indica il mondo del nulla. Lungo il lato Thonburi del fiume Chao Phraya, si trova il tempio buddista Wat Arun, un vero e proprio punto di riferimento all’interno della città thailandese di Bangkok. In chiave buddista il tempio integra la rappresentazione del centro dell’intero universo sotto la costruzione architettonica ispirata al Monte Meru.

A Lhasa troviamo il tempio buddista di Jokhang costruito dal re Songtsan Gampo nel 7 ° secolo, il quale si estende su 25.000 metri quadrati, sopravvissuto ai vari saccheggi della storia. In Giappone, nella città di Nara, si trova invece il tempio buddista Todaiji, costruito nel 8° secolo dall’imperatore Shomu e odiernamente ristrutturato, il quale ospita le più grandi statue di Buddha. In Nepal, nel sobborgo di Kathmandu, si trova il tempio buddista Boudhanath, costruito nel 14° secolo, considerato una delle costruzioni più suggestive del mondo, integrando sui lati della torre i famosi “occhi di Buddha”. A Bodh Gaya in India, si trova il tempio buddista Mahabodhi, considerato ad oggi il luogo più sacro del buddismo stesso.

Articoli correlati: