Vuoi conoscere quali sono i benefici della cucina giapponese e quali sono i piatti più consigliati? Stai leggendo l’articolo giusto! Qui troverai tutto ciò che fa al caso tuo, continua a leggere per saperne di più!

Giappone e la cucina della longevità

La cucina giapponese viene spesso associata al benessere e per l’appunto alla longevità. Questa cucina si sta espandendo molto anche in occidente, tuttavia però i piatti che spesso ci vengono serviti non sono esattamente quelli che i giapponesi consumano quotidianamente in oriente. La cucina giapponese infatti non è fatta solo di sushi e sashimi, ma si fa anche ad altri numerosissimi piatti e a porzioni ridotte.

Sostituire la pasta

Al contrario di noi italiani e occidentali, i giapponesi sostituiscono la pasta con altri alimenti ad esempio riso, spesso integrale, e spaghetti di riso e soia. Questi cibi vengono poi arricchiti con salse e spezie oppure con brodi particolari.

Gli ingredienti più utilizzati in Giappone

La cucina giapponese utilizza molto i cibi freschi, il pesce, le verdure. Vi sono poi alimenti tipici come la soia e il tofu che sono ricchi di proteine e calcio ed estremamente poveri di grassi. Altri ingredienti utilizzati ed estremamente benefici sono le alghe, potenti anti ossidanti, e il miso.

Bevande giapponesi

Tra le bevande giapponesi non può non configurare il tè verde che oltre ad essere un potente anti ossidante, migliorare la circolazione, il metabolismo e possiede moltissimi altri benefici.

Studi a proposito della cucina giapponese

Il fatto che la cucina giapponese sia sinonimo di lunga vita è anche stato confermato da alcuni studi, i quali riferiscono per l’appunto che questa cucina sarebbe in grado di ridurre la mortalità, in particolare quella legata a malattie cardiovascolari. A queste ricerche e studi hanno lavorato centri molto importanti, tra cui il National Centre for Global Healt and Medicine di Tokyo. Come affermano alcuni studiosi italiani, questa cucina non nasconderebbe alcun tipo di segreto, quanto invece sia composta da un’alimentazione ben bilanciata. Di fatto quindi il segreto sta nella cultura giapponese, la cui storia, tradizione, morale e filosofia è sempre stata accompagnata da un costante equilibrio che va ad influenzare positivamente anche la dieta. Inoltre gl studi confermano che questa cucina orientale di fatto non sia totalmente differente dalla dieta mediterranea. Infatti parlando di dieta, entrambe risultano equilibrate. L’unica grande differenza sta ne fatto che la pasta viene sostituita con riso ed altri cereali e che la cucina giapponese è quasi praticamente priva di piatti a base di carne rossa.

Articoli correlati: