Michele Ferrero

Michele Ferrero è stato un grande imprenditore italiano, che ha fondato la nota azienda Ferrero. Nato il 26 aprile del 1925 in provincia di Cuneo, nella località di Dogliani, deve la sua passione al lavoro del padre Pietro. Fu proprio lui, infatti, ad aprire nel 1942 un laboratorio di pasticceria, che rende famoso grazie a diverse specialità. Anche la madre di Michele, Piera, è impegnata in una pasticceria. E’ da loro, quindi, che Michele eredita la sua passione per i dolci, che lo condurrà presto al successo.

Michele Ferrero: vita e attività imprenditoriale

Quando Michele succede allo zio, subentrato nell’attività familiare dopo la morte del padre Pietro, l’azienda è ben lontana dall’essere quel piccolo laboratorio di pasticceria degli esordi, avendo acquistato grande fama mondiale. Dopo aver preso le retini dell’azienda Ferrero, la passione di Michele si spinge lontano, al punto che egli decide di vendere i prodotti anche all’estero e di aprire diverse stabilimenti sul territorio nazionale e internazionale.

Il primo stabilimento Ferrero fu aperto nel 1956 in Germania. Negli anni successivi altri furono aperti in Spagna, in Belgio, negli Stati Uniti e in Austria. Il gruppo Ferrero ormai in continua espansione ha pian piano messo radici anche in Cina, Australia e Africa.

La filosofia vincente della Ferrero ha portato innovazione nel mondo dolciario. L’ imprenditore stabilì che il suo target doveva essere la casalinga, perché è proprio colei che si occupa della spesa per tutta la famiglia, di cui conosce bisogni e desideri.

Negli anni Sessanta viene lanciato il prodotto di punta, la Nutella e in seguito il Kinder Cioccolato. Grazie anche al nuovo mezzo di comunicazione, la televisione questi prodotti riescono ad ottenere un successo nazionale, confermandosi tra i preferiti dagli italiani. Una nuova conferma della notorietà indiscussa del gruppo Ferrero arriva negli anni Settanta. Il marchio diviene uno dei maggiori sponsor delle diverse gare sportive. E’ così che il noto imprenditore ha dato vita a un gruppo senza precedenti come quello Ferrero.

Michele Ferrero, grande imprenditore e uomo dedito all’aiuto del prossimo, ha negli anni fatto molta beneficenza soprattutto per aiutare la ricerca scientifica. Non è un caso, infatti, che nel 2005 gli fu conferito, da parte del Presidente Ciampi, il titolo di Cavaliere di Gran Croce. Proprio in quest’anno, infatti, Michele Ferrero decise di fondare le Imprese sociali Ferrero, che puntavano a raccogliere somme di denaro per aiutare i bambini poveri delle zone di insediamento delle fabbriche. Grazie alla creazione di queste imprese, inoltre, erano assicurati diversi posti di lavoro, a beneficio dell’economia dei Paesi in cui erano stare fondate.

Michele Ferrero muore dopo una lunga malattia, nel 2015 a Montecarlo. Una grande perdita per il mondo dell’imprenditoria, che ha riconosciuto in lui uno dei più valorosi manager e imprenditori della storia italiana. Grazie alla sua passione e alla dedizione per il lavoro, infatti, Michele Ferrero è riuscito a costruire un impero, che ha cambiato davvero l’economia del Paese e ha reso l’Italia famosa in tutto il mondo per i suoi prodotti dolciari. Un esempio, che chiunque voglia lanciarsi in questo mercato, dovrebbe prendere in considerazione.

Articoli correlati: