trasferimento conto corrente

Il trasferimento del conto corrente può essere richiesto presso qualsiasi istituto bancario, per qualsiasi necessità o qualora si voglia beneficiare di condizioni più vantaggiose. Il trasferimento può essere richiesto in qualsiasi momento in un nuovo istituto bancario, qualora i servizi forniti o le spese non soddisfano le aspettative dei clienti, può avvenire fornendo tutte le informazioni necessarie, in poche mosse e senza prevedere particolari complicazioni.

Tuttavia, prima di procedere alla richiesta, è opportuno informarsi presso l’istituto bancario al quale vogliamo rivolgersi, anche richiedendo una consulenza gratuita online, in quanto il servizio è offerto da tutti gli uffici bancari.

Ecco come richiedere il trasferimento di un conto corrente, da un ufficio bancario all’altro, senza troppe complicazioni

Infatti, valutare prima se il cambiamento apporterà benefici sicuri, raccogliendo le informazioni utili, è importante per compiere una scelta ponderata. Una prima valutazione può avvenire, tramite le recensioni dei clienti che hanno effettuato l’operazione, recandosi, per esempio, sul sito internet ufficiale dell’istituto bancario scelto.

Il passaggio di un conto corrente presso un’altra banca non è imminente, poiché ogni edificio adotta tempistiche proprie, che possono costituire anch’esse un fattore preferenziale o discriminante nella scelta. Per richiedere il trasferimento del conto corrente, bisogna recarsi nella filiale con cui effettuare il passaggio e attraverso le informazioni fornite, bisogna comprendere se le condizioni per il trasferimento presso la nuova banca, siano convenienti o meno.

Per questa ragione, è molto importante ponderare la scelta, per evitare di prediligere un istituto bancario che sappia fornire tutte le informazioni necessarie, prima di compiere l’operazione. L’operazione è effettuata proprio dall’istituto bancario prescelto, che dovrà fornire il modulo da compilare e firmare per spedire la richiesta. L’operazione è, quindi, semplice e non implica spese per l’attuazione.

La portabilità può essere richiesta in qualsiasi momento, ma bisogna ricordare di chiudere il conto presso la banca precedente, poiché la procedura non ne prevede la chiusura automatica presso la vecchia banca. E’ opportuno, tuttavia, non procedere alla rimozione del conto, senza prima di aver controllato se su di esso vi siano eventuali prestiti, o senza attuare il trasferimento dei titoli, attraverso l’attivazione di un conto titoli e l’estinzione degli eventuali prestiti. Sul nuovo conto corrente devono essere trasferiti tutti i pagamenti e i bonifici bancari.

La nuova banca dovrà ottenere dal cliente tutto ciò che occorre per favorire in modo rapido il trasferimento, prima di procedere alla chiusura definitiva del vecchio conto. Elemento fondamentale è il passaggio degli addebiti periodici relativi a bollette, stipendi, forniture. L’addebito delle bollette sul nuovo conto è necessario per continuare il pagamento delle proprie utenze, attraverso il nuovo conto e impedire in questo modo, che siano sospesi i servizi. La filiale bancaria prescelta avrà il compito di comunicare la decisione del cliente, entro due giorni dall’avvenuta richiesta e da quel momento la vecchia banca dovrà fornire tutte le informazioni utili, per favorire il trasferimento presso la nuova filiale .

Per eseguire il trasferimento bisogna fornire, dunque, alla nuova banca eventuali dati, come:

  • Viacard o telepass
  • Rate di prestiti o mutui
  • Stipendi o pensioni

Richiedere il trasferimento del proprio conto corrente può essere davvero semplice, sebbene come qualsiasi altra azione finanziaria, necessiti di attenzione e del reperimento delle giuste informazioni. Ogni correntista può decidere, in ogni momento, di richiedere il trasloco del conto, comunicando al nuovo istituto bancario tutti i dati relativi al suo vecchio conto bancario, come le diverse carte di credito e bancomat collegate e tutti gli estratti conto, affinché possano essere addebitate tutte le utenze e i pagamenti sul nuovo conto, prima di procedere alla chiusura del conto corrente vecchio, onde evitare la sospensione dei servizi, per mancato pagamento.

Articoli correlati: