Catherine Elise Blanchett è una brillante attrice di Hollywood, vincitrice di numerosi premi prestigiosi. Il pubblico l’ha amata dopo i ruoli della Regina Elisabetta I nei drammi “Elizabeth” e “Elizabeth: The Golden Age”,  leader degli elfi nella trilogia “Il Signore degli Anelli”, in “Hobbit” e in molti altri film. Catherine Elise Blanchett, è conosciuta e amata da milioni di persone come Cate Blanchett; è nata a Melbourne nella primavera del 1969.

Suo padre era l’ufficiale della Marina del Texas Robert DeWitt Blanchett. Si innamorò di un’insegnante di scuola June, australiana di Melbourne, e si trasferì in Australia con lei. La coppia ebbe tre figli: il primo, Bob, seguito da Cate. Dopo la nascita del terzo figlio, Genevieve, Robert morì per un attacco cardiaco. La responsabilità di occuparsi dei bambini rimase tutta sulle spalle di sua madre. A quei tempi, Cate aveva 10 anni. La tragedia familiare e le difficoltà economiche che seguirono la fecero crescere e maturare in fretta. La madre lavorava sodo mentre Cate si occupava della sorella minore e aiutava a gestire la casa.

La fuga verso il futuro

Cate amava il teatro, a scuola, ma la necessità di avere un lavoro stabile e di sostenere sua madre prevalse sui sogni della giovane donna. Fu così che Cate entrò in una delle università di Melbourne e scelse la facoltà di economia; la vita universitaria durò poco, infatti la ragazza cedette all’impulso e lasciò i suoi studi. Terrorizzata da quel che aveva fatto, partì alla volta dell’Inghilterra, ma rimasta senza denaro decise di andare in Egitto per partecipare ad un film arabo che le avrebbe fatto guadagnare qualcosa. Tornata a Melbourne, entrò in un’accademia teatrale. Lì studiò con piacere e si laureò con lode nel 1992.

La svolta con il teatro

La sua carriera iniziò a teatro regalandole successo fin dai primi momenti. Dopo la sua laurea, Blanchett fu ammessa nella compagnia della Sydney Theatre Company e debuttò nello spettacolo “Top Girls”.Nel 1993, Cate fu onorata del premio come miglior attrice e critica per la recitazione di Sydney Theatre Critics per il suo ruolo nella provocatoria performance “Oleanna”. Dopo questo meraviglioso premio, mise in standby il teatro per dedicarsi al cinema. Era infatti richiestissima e la sua carriera cinematografica iniziò proprio in Australia.Cate Blanchett divenne famosa a livello mondiale nel 1998, quando interpretò Elizabeth I nel progetto storico di Shekhar Kapur e collaborò con Joseph Fiennes, Geoffrey Rush e Vincent Cassel. È stato il drama “Elizabeth” a glorificare l’attrice e a portarle la prima nomination all’Oscar e il prestigioso Golden Globe e BAFTA. Questo fu l’inizio di una brillante e meravigliosa carriera.

Il rapporto con i social

Cate Blanchett non è un fan dei social media. Ha spesso sottolineato che a suo avviso il concetto di “Mi piace e non mi piace” trovato su molte piattaforme causa “rivalità e gelosia” tra i presunti amici. Secondo lei il fatto di dover farsi giudicare da qualcuno è totalmente sbagliato e va ad incidere negativamente sulla personalità di ogni soggetto e sull’opinione che gli altri si fanno di quella persona pur non conoscendola. Lei continua a sostenere di voler restar fuori da questi schemi e di preferire una vita privata al mettere in piazza le sue cose, anche se questo significa non attirare l’attenzione sui propri film.

Articoli correlati: