carta credito

Ormai, la maggior parte delle transazioni viene effettuata attraverso la carta di credito o di debito. La comodità con la quale si può scegliere di effettuare un acquisto senza doversi necessariamente recare allo sportello della banca per prelevare i cotanti, fa si che queste operazioni siano in continuo aumento. Del resto, per molti, pagare utilizzando una carta di credito è anche un modo per tenere sotto controllo le spese che vengono effettuate, visto che tramite l’estratto conto è possibile risalire a tutti i pagamenti fatti, con tanto di dettaglio per risalire al destinatario del pagamento e al giorno in cui è stato fatto. Però, se è vero che pagare con le carte è comodo, e che i sistemi di sicurezza sono sempre all’avanguardia, anche per chi sceglie di effettuare acquisti online, è anche vero che sono in continuo aumento le clonazioni delle carte da parte di hacker e truffatori. Quindi, come fare per utilizzare la proprio carta in sicurezza? Ecco alcuni consigli da seguire per procedere con la verifica della carta di credito e accorgersi tempestivamente di eventuali movimenti sospetti.

Verifica carta di credito: come si può controllare?

La carta di credito si può utilizzare per effettuare pagamenti di persona, ma anche online. Il giro di rete che ogni carta compie ogni volta che si decide di utilizzarla è enorme, così come l’esposizione dei propri dati sensibili a possibili minacce. Quindi, nonostante non sia possibile, da parte dei sistemi di sicurezza, riconoscerli tutti ed evitare che le minacce si trasformino in vere truffe, ecco alcuni consigli che ognuno può seguire per ridurre di parecchio il rischio di esser truffati.

  • Controllare periodicamente l’estratto conto: ormai, tutte le banche sono dotate di un’applicazione da scaricare sul proprio smartphone. Un sistema veramente utile, in quanto permette alle persone di verificare ogni volta che vogliono il proprio conto in banca con i relativi movimenti. Questo, permetterà di comprendere immediatamente eventuali pagamenti non autorizzati.
  • Fare attenzione con gli acquisti online: quando si decide di utilizzare la carta di credito per effettuare un pagamento online, è bene ricordare che si stanno inserendo i propri dati sensibili che potrebbero essere intercettati da un hacker. Quindi, prima di compiere questa azione è bene verificare la sicurezza del sito su sui si sta acquistando, verificare che la connessione al sito sia sicura e che siano sempre presenti eventuali recapiti e riferimenti telefonici. Utilizzare la carta solo su computer che sono protetti da antivirus ed evitare siti dove si trovano in vendita prodotti con sconti troppo elevati.
  • Non cadere nella trappola del phishing: se si riceve una mail dalla propria banca dove viene richiesto, per un qualsiasi motivo, di inserire i dati della carta e i propri dati anagrafici, è una truffa. La banca non comunicherà mai con i propri clienti attraverso mail o la compilazione di richieste inviate tramite link.
  • Fare attenzione durante i prelievi al bancomat: qualcuno potrebbe intercettare il vostro codice di sicurezza
  • Non lasciare mai trascritti i propri codici di sicurezza: in caso di smarrimento potrebbero essere intercettati da qualche malintenzionato.

Verifica carta di credito: cosa fare in caso di movimenti sospetti?

Se si sospetta la presenza di alcuni movimenti sospetti, la prima cosa da fare è quella di bloccare la carta attraverso il numero di assistenza fornito dalla propria banca, attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Poi, recarsi da polizia o carabinieri per sporgere denuncia e avvisare il proprio referente della banca. La persona truffata ha diritto anche a chiedere il rimborso alla sua banca e ottenere la restituzione della cifra che gli è stata sottratta. La cosa importante è che dimostri di avere ancora la carta con se, di averla bloccata mostrando la denuncia fatta e che abbia provveduto a bloccarla tempestivamente.

Articoli correlati: