computer

Un tunnel VPN è un metodo davvero pratico per poter usufruire di una connessione internet in qualsiasi momento, anche se si è fuori casa, mediante la realizzazione di una rete privata. L’acronimo VPN sta per virtual private network e richiama la possibilità di creare una connessione sicura, in modo rapido, eseguendo pochi e semplici passaggi. Inoltre, con un tunnel VPN avrai la possibilità di navigare in totale anonimato, senza dichiarare un indirizzo IP. Scopriamo insieme come creare un tunnel VPN.

Tunnel VPN: cos’è e in cosa consiste

Un tunnel VPN rappresenta un’ottima soluzione, nel caso in cui si voglia navigare in qualsiasi luogo in tutta sicurezza, magari collegandosi a reti Wi-fi di fortuna. Grazie a una VPN, infatti, non ci sarà il pericolo di comunicare ad altri computer i propri dati sensibili, assicurandosi il totale anonimato.

La realizzazione di un tunnel VPN è talvolta necessaria. Pensiamo, ad esempio, a grandi realtà come le amministrazioni pubbliche, che devono organizzare dei pacchetti dati su scala geografica. In parole povere, un tunnel VPN consente di creare una rete privata, su cui connettere diversi computer. Per accedere al tunnel VPN occorre un’autorizzazione appropriata.

Una rete VPN è un servizio davvero efficiente, che garantisce la possibilità di navigare sui siti senza trasmettere in alcun modo i propri dati possibili. L’utente, in assoluto anonimato non avrà bisogno di esplorare la rete, mediante un indirizzo IP, riuscendo a visitare qualsiasi sito internet.

Tunnel VPN: come realizzare una rete virtuale privata

Realizzare un tunnel VPN può sembrare un’azione complicata, ma in realtà è più semplice di quanto si possa pensare. Per rendere questa soluzione attuabile, basterà eseguire pochi passaggi e il gioco è fatto.
Per la creazione di un tunnel VPN bisogna, in primo luogo, procedere all’iscrizione a un servizio di DNS dinamico.

Con questo termine s’intende un indirizzo mutevole, ossia una sequenza numerica (identificativa di uno specifico terminale), che cioè cambia ogni qualvolta si disconnette il modem. Eseguita questa operazione, è tempo di impostare un IP statico, che ospiterà il tunnel VPN. Per farlo basterà entrare nelle impostazioni del router, modificare i campi richiesti e procedere al salvataggio dei nuovi dati inseriti.

A questo punto, è necessario modificare un’altra impostazione del router. Infatti, affinché l’operazione vada a buon fine, bisogna rendere aperto il NAT, ossia l’indirizzo della rete, per permettere la connessione di tutti i terminali autorizzati. Terminati questi passaggi si può usufruire del tunnel VPN appena creato.

Il tunnel VPN è una soluzione davvero rapida ed efficace, per chiunque voglia navigare in totale sicurezza, realizzando una vera e propria rete privata. Grazie a questa opportunità, infatti, si ha la possibilità di accedere alla rete senza il rischio di trasferire al altri computer, le proprie informazioni sensibili.

Realizzare un tunnel VPN è un processo davvero semplice, che richiede la registrazione di un DNS dinamico, un IP statico e la modifica di alcune impostazioni del router. Effettuate queste operazioni, sarà possibile godere di una connessione privata sicura, su cui poter collegare tutti i computer autorizzati all’accesso del tunnel VPN.

Articoli correlati: