ambienti domestici

E’ innegabile che la modernità ha portato grandi cambiamenti anche agli spazi in cui viviamo. Nelle nostre case ci sono più oggetti e lo spazio di conseguenza si riduce, per questo serve una concezione di arredamento nuova, flessibile e più efficiente nel gestire lo spazio.  Solo vent’anni fa il concetto di arredamento era molto distante da quello attuale, soprattutto perché ci si basava su dimensioni e forme diverse ed anche le necessità di comfort erano tutt’altre. La gestione degli spazi evolve di pari passo con lo sviluppo della società e da questa trae continui spunti. L’arredamento si adatta alle esigenze della contemporaneità.

Un tempo la stanza principale era il salotto, poi c’era il vero cuore della casa, la cucina, ed infine delle grandi camere da letto e un bagno. Ad oggi la distinzione tra cucina e salotto è scomparsa e si è formato il “living”, che è solitamente la stanza più grande della casa. Le camera da letto si sono andate rimpicciolendo di dimensioni e tendenzialmente ognuna è fornita di piccolo bagno.

Tutta la tecnologia odierna, sia per quanto riguarda i materiali che per le capacità progettuali e costruttive, ha avuto un grande influsso nel modo di pensare gli ambienti. Si preferiscono impostazioni fluide e flessibili, polivalenti. Si va sempre alla ricerca di soluzioni salvaspazio e della funzionalità estrema.

La modularità di un ambiente è diventata una delle caratteristiche più ricercate ed ambite. I progettisti sono particolarmente attenti a questi principi di gestione degli spazi e cercano di combinarli al comfort e all’originalità.

La cucina al giorno d’oggi

La ex regina della casa, la cucina appunto, ad oggi viene concepita e composta per essere camaleontica. Deve essere flessibile e organizzatissima. Si apprezzano molto i mobili a scomparsa e la capacità di trasformarsi in un ambiente confortevole.

Sono tante le soluzioni usate dai progettisti per rendere possibile la trasformazione della cucina, ad esempio queste sedie pieghevoli, ma anche tutti i mobili capaci di contenere tutto il necessario occupando poco spazio e che all’apparenza non sembrano mobili da cucina.

Quello che si cerca di realizzare nelle cucine moderne è una sorta di gioco di prestigio in cui la stanza da lavoro, quando non viene usata, deve sparire.

La zona living

Questa stanza è particolarmente contraddistinta da un pezzo di arredamento come il divano letto: è infatti questo uno splendido esempio di quello che si intende con il concetto di fluidità e polivalenza.

Il divano è utilizzato come tale e la zona living viene utilizzata come un salotto ma all’occorrenza può trasformarsi in una camera da letto per gli ospiti, ad esempio.

Così come esistono moltissimi pouf che in realtà svolgono la funzione di contenitori. La zona living di solito è molto ampia e comprende la cucina. A dividere gli ambienti però al posto di una parete ci può essere un mobile d’arredo, o una libreria. Un mobile dunque che oltre a svolgere la sua funzione va anche a sostituire una parete: ecco i principi della gestione degli spazi, della modularità e della flessibilità, nella contemporaneità.

La camera da letto

Visto che la tendenza è realizzare camere da letto dalle dimensioni sempre più contenute, spesso si trovano in queste stanze interessanti soluzioni d’arredamento.  Lo scopo è sempre quello di gestire il minor spazio e poterlo utilizzare in maniera fluida e flessibile. Anche in camera da letto sono molte le soluzioni che si possono trovare a questo tipo di esigenza.

Ad esempio sono molti diffusi i letti contenitori che possono compensare la mancanza di spazio negli armadi. Ma si possono trovare anche letti soppalcati o letti a parete per andare incontro alle dimensioni più raccolte.

Il sottoscala attrezzato

Seppure non sia una vera e propria stanza, questo spazio è uno dei più interessanti da arredare con la nuova concezione polivalente. Qui possono trovare posto, tavoli e scrittoi a scomparsa, ma anche contenitori, consolle che si allungano e sedie pieghevoli.  Un vero e proprio spazio multifunzione che può diventare estremamente importante in una casa. In termini generali è possibile osservare come l’arredamento intelligente sia più di una moda o di una tendenza: è un vero e proprio riflesso dei nostri tempi e del modo in cui si concepiscono lo spazio, gli ambienti e la vita stessa.

 

Articoli correlati: