Quali sono le origini associate alla volgarità nello mostrare il dito medio? L’usanza odierna viene spesso utilizzata per evidenziare una situazione di disagio, disapprovazione e rabbia, integrando tuttavia una storia decisamente più antica e spesso sottovalutata. Il dito medio mostrato tramite il gesto della mano viene ritenuto espressamente volgare e negativo, legandosi alla storia dei concerti rock ma anche alle popolazioni greche.

Le origini e le diverse teorie sul gesto del dito medio

Secondo il parere dell’antropologo Desmond Morris il gesto rappresentato dal dito medio sancisce uno degli insulti non verbali tra i più antichi della storia, presentando un significato dal punto di vista antropologico strettamente correlato all’organo genitale maschile. Secondo questo principio mostrare a qualcuno il dito medio significa riassociarsi all’entità di un gesto primitivo associata al fallo maschile. Ma le origini del gesto devono essere ricercate all’alba della notte dei tempi all’interno delle usanze delle popolazioni passate.

Gli antichi romani si servivano del gesto denominandolo ‘digitus impudicus, il dito indecente’, sotto le citazioni all’interno di importanti opere del periodo quali gli Epigrammi di Marziale, le opere dello storico romano Tacito. Il gesto legato al dito medio si diffuse sotto l’eredità del popolo greco antico, in direzione dell’opera del drammaturgo Aristofane risalente al 419 a. C. intitolata ‘Le Nuvole’. L’autore riporta la storia del personaggio Strepsiade alla prese con la gesticolazione del dito medio, interpretata da diversi storici per indicare non soltanto il proprio disagio e disprezzo ma anche come simbolo di un rapporto omosessuale.

Secondo la teoria di Morris, autore del libro ‘L’uomo e i suoi gesti’ edito dalla casa editrice Mondadori oltre 40 anni fa, le origini del gesto del dito medio sarebbero invece da ricondursi al periodo precedente all’evoluzione umana, utilizzato anche da alcune specie di animali come le scimmie. In epoche decisamente più recenti il dito medio è stato associato ad alcuni cantanti di musica rock come Paul Mccartney a Madonna, immortalati dai fotografi in più di un’occasione. Sempre secondo le teorie di Morris il gesto sarebbe stato importato negli USA dai migranti italiani insieme alla tradizione gastronomica della pizza.

Nel 1886 anche un giocatore dei Boston Beaneaters venne immortalato in uno scatto fotografico evidenziando il gesto del dito medio, rivolgendosi con tutta probabilità ad uno dei rivali della squadra avversaria del New York Giants. Secondo Ira Robbins, professore di giurisprudenza alla American University di Washington DC, il gesto odierno rappresentato dal dito medio si estende a tutte le diverse popolazioni, indicando non soltanto il fallo maschile ma anche diversi altri sentimenti.

Articoli correlati: