Il bollo auto, o com’era chiamato precedentemente tassa di circolazione, è una tassa automobilistica che tutti i proprietari di autoveicoli e motocicli immatricolati nella Repubblica Italiana devono pagare alla Regione di residenza. La data di scadenza di pagamento del bollo auto viene stabilita dalla Regione, che deciderà a quanto ammonta l’importo dovuto tenendo anche conto dei chilowatt del mezzo, stabilendo anche le modalità con cui effettuare il pagamento (che variano da Regione a Regione) e dall’anno di immatricolazione del veicolo. Ma come si paga il bollo auto nella Regione Veneto? Quali sono le modalità? E a quanto ammontano le tariffe? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Modalità di pagamento del bollo auto nella Regione Veneto

Nella Regione Veneto i proprietari di autoveicoli e motocicli possono scegliere di pagare il Bollo auto presso le Agenzie Pratiche Auto Convenzione, di cui fa parte anche l’Aci, tramite i Tabbacai convenzionati, negli Ufficili Postali utilizzando un tipo di pagamento automatizzato, ovvero il contribuente dovrà recarsi allo sportello e compilare una scheda inserendo il tipo di automobile e la targa, il codice fiscale del propietario del mezzo, la data di scadenza del bollo e la Regione a cui bisogna versare la tassa. Se invece il contribuente possiede un Conto Banco Posta potrà collegarsi direttamente al sito www.poste.it e da qui, grazie al servizio offerto da Poste Italiane ai propri correntisti, potrà pagare il bollo auto tramite il Bollettino online.

Inoltre il proprietario del veicolo, sempre rivolgendosi all’Ufficio Postale, può utilizzare il pagamento tramite la compilazione manuale del bollettino, in questo caso però il pagamento è consentito solo ed esclusivamente se le altre modalità non sono accettate, ovvero nei casi in cui il bollo auto  deve essere versato per gli autocarri, i veicoli storici e i pagamenti integrativi, quindi il contribuente, specificando nella casuale del bollettino sia la data di scadenza del bollo sia la targa del veicolo, può versare la tassa direttamente sul Conto Corrente n.22562482 intestato alla Regione Veneto-Tasse automobilistiche-Omessi/ritardi Pagamenti.

Infine la Regione Veneto mette a disposizione dei propri contribuenti la possibilità di versare la tassa del bollo auto online, accedendo all’apposito sito internet Infobollo e con questa modalità, a differenza delle altre descritte sopra, il proprietario non si vedrà applicare l’importo della commissione stabilito dal gestore della riscossione.

Le tariffe del bollo auto nella Regione Veneto

La tariffa del bollo auto viene applicata dalla Regione sulla base della Legge Finanziaria 2007 che stabilisce, in merito alle Direttive rilasciate dall’Unione Europea in merito ai veicoli Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3, Euro 4 ed Euro 5, un tipo di tassazione diversa sul veicolo in base alla materia che riguarda il rispetto delle emissioni rilasciate dal mezzo, ovvero più sarà alta l’emissione inquinante emessa dall’autoveicolo maggiore sarà l’importo del bollo.

Per controllare a quale tipo di categoria appartiene il proprio autoveicolo il proprietario dovrà guardare il libretto di circolazione, dove l’indicazione della classe di appartenenza del proprio veicolo la si trova sui documenti nuovi nel riquadro 2 alla lettera V9 e nei vecchi in basso nel riquadro 2. Inoltre bisogna anche tenere comunque conto che dal 2007 per gli autoveicoli superiori ai 100 chilowatt è stata applicata una maggiorazione denominata Superbollo, il calcolo del bollo auto è dato dai Kw del veicolo×la tariffa applicata dalla Regione.

La tariffa applicata dalla Regione Veneto sui veicoli Euro 0 inferiori ai 100 Kw è di 3,30 € mentre per i veicoli superiori la tariffa è di 4,95 €. Per i veicoli Euro 1 inferiori ai 100 Kw l’importo è di 3,19 € mentre per i veicoli inferiori è di 4,79 €. Per i veicoli Euro 2 inferiori ai 100 Kw la tariffa è di 3,08 mentre per quelli inferiori l’importo è di 4,82 €. Per i veicoli Euro 3 inferiori ai 100 Kw la tariffa è di 2,97 € mentre per quelli superiori l’importo è di 4,46 €. Per i veicoli Euro 4 ed Euro 5 inferiori ai 100 Kw la tariffa è di 2,84 € mentre per quelli superiori è di 4,26 €.

Per i motocicli invece la tariffa base applicata sugli Euro 0 inferiori agli 11 Kw è di 28,80 € mentre su quelli superiori alla tariffa base vengono applicati 1,87 € aggiuntivi. Per i motocicli Euro 1 inferiori agli 11 Kw la tariffa base è di 25,30 € mentre su quelli superiori alla tariffa base vengono aggiunti 1,43 € aggiuntivi. Per i motocicli Euro 2 inferiori agli 11 Kw la tariffa base è di 23,10 € mentre per quelli superiori vengono aggiunti alla tariffa base 1,10€. Infine per i motocicli Euro 3 inferiori agli 11 Kw la tariffa base è di 21,02 € mentre per quelli superiori vengono aggiunti alla tariffa base 0,97 centesimi di euro.

Articoli correlati: