Il pranzo della domenica è uno dei simboli universali della cultura italiana. Niente più di una tavolata imbandita rappresenta il concetto di famiglia del nostro paese. La tradizione di questo particolare rituale ha radici molto profonde, affonda nella storia di ogni singola regione e continua a regalarci nuove ricette e rivisitazioni di antiche preparazioni tramandate di generazione in generazione. La convivialità è un momento fondamentale in tempi così frenetici e poveri di socialità.

Le migliori ricette regionali per il pranzo della domenica

Sempre più italiani desiderano imparare a cucinare o migliorare le proprie abilità tra i fornelli, e il pranzo della domenica è il test più importante da superare, visto che oltre il 50% degli italiani organizza abitualmente questo antico rituale. Dal nord al sud, i piatti da portare in tavola sono letteralmente infiniti e la qualità degli ingredienti da reperire sul mercato farà la differenza tra un buon pranzo e un’esperienza da ricordare. Molti di questi ingredienti di qualità, ormai, sono reperibili anche sul web, tramite alcuni supermercati ad hoc come Bennet.com ad esempio, dove poter scegliere il proprio prodotto preferito.

Inoltre, va precisato che se il Settentrione sembra più disposto a sperimentare nuove forme di pranzo domenicale – tra le influenze esotiche e l’affidarsi alla ristorazione – Centro e Sud Italia non vogliono cambiare le proprie tradizioni. Agnolotti, ravioli e risotto, per rimanere al nord, pasta con il pesce e lasagne per il sud, con i trionfi di secondi di carne e pesce che sono amati da tutte le regioni del nostro paese. I dolci, poi, caratterizzano ogni cucina tipica: dagli strudel e le torte di mele del nord, al tiramisù del centro Italia, con le cassate, i babà e i pasticciotti ad arricchire gli abbondanti menù del Mezzogiorno italiano.

Leccornie per i più piccoli

Ci sono poi degli ospiti particolarmente irrequieti ed esigenti: i bambini. Come attrarre i più piccoli a tavola la domenica, senza farli annoiare? Ad esempio inventandosi una versione differente dei secondi piatti, con la carne a farla da padrona. Involtini, spiedini e salsicce sono tra i piatti preferiti dai più piccoli, ma è la carne macinata il segreto per farli mangiare con piacere. Più semplice da tagliare e da inforchettare, magari preparata in mini hamburger sfiziosi corredati da bandierine colorate; con questo piccolo accorgimento anche i bambini saranno coinvolti nella splendida convivialità del pranzo della domenica.

Includere i più piccoli nella preparazione del pranzo, infatti, può essere un ottimo stratagemma per farli appassionare al cibo e convincerli a restare a tavola per tutta la durata del pasto. Ricette semplici e divertenti come i cannelloni o le lasagne, la preparazione di contorni come insalate e patate o la guarnizione di torte e crostate, saranno un’occasione per condividere con i propri figli o nipoti un rituale familiare che non ha mai incontrato crisi.

Articoli correlati: