Il Softball consiste in una disciplina sportiva di squadra, simile al baseball, disputata all’interno di un campo contrassegnato da quattro basi. Lo scopo dello sport è quello di segnare il maggior numero di punti rispetto alla squadra avversaria, avanzando all’interno del percorso prestabilito. A differenza del baseball, questo sport prevede l’utilizzo di palle da gioco più pesanti e più grandi, nonché un perimetro di campo maggiormente ristretto.

Il softball ha fatto parte delle discipline olimpiche dal 1992 fino al 2008, ma ritornerà ad essere inserito all’interno dei Giochi della XXXII Olimpiade di Tokyo dal prossimo 2020. Andiamo, quindi, a scoprire il regolamento alla base della disciplina sportiva e lo schema di gioco.

Storia del Softball

I primi cenni storici documentati sul Softball riportano la data del 1887, disputati a Chicago nel giorno del ringraziamento. L’inventore della disciplina sportiva viene riconosciuto come George Hancock, al quale si riconduce lo sviluppo della mazza e della palla da Softball.

La denominazione della disciplina sportiva fu tuttavia coniata da Walter Hakanson nel 1926. Il Softball iniziò a dominare le scene sportive a partire dagli anni Quaranta, mentre la sua prima comparsa italiana si deve all’arrivo delle forze militari americane durante il termine della Seconda Guerra Mondiale, nel 1945.

Schema di gioco e regolamento

Il Softball si divide in tre diverse varianti di gioco: lo slow-pitch softball, il fastpitch softball e il softball modificato. Nello slow-pitch softball la palla da gioco può arrivare a misurare 11/12 cm di circonferenza a seconda della competizione, lanciata dalla parabola verso la casa base, prevedendo squadre composte da 10 giocatori.

Nel fastpitch softball i lanci si dimostrano più veloci, la rubata viene permessa e sul campo si suddividono 9 giocatori per ogni squadra. Il softball modificato prevede un lancio della palla a ‘mulinello’. Ogni diversa tipologia di Softball, disputata a livello amatoriale, comprende squadre composte sia da uomini, sia da donne.

La disciplina sportiva del Softball rassomiglia al baseball, differenziandosi per alcune caratteristiche. Rispetto al baseball, come già accennato in precedenza, la palla da competizione nel Softball si presenta più grande e pesante di almeno un terzo; il lanciatore deve lasciare andare la palla portando la posizione della mano al di sotto dell’altezza dell’anca.

Il lancio della palla nel Softball può essere di tipologia a mulinello, a fionda, a pendolo concentrandosi sempre sulla stessa posizione della mano al momento del rilascio. La mazza nel Softball si presenta più leggera, generalmente realizzata in alluminio o carbonio, mentre anche il campo da gioco si presenta più piccolo di almeno un terzo. Ogni corridore deve rimanere a contatto con la propria base e la durata complessiva della gara prevede 7 innings.

Articoli correlati: