Come investire una somma di denaro pari a 10 mila Euro nel periodo odierno del 2019? Odiernamente si rendono disponibili sul mercato finanziario diversi settori all’interno del quale investire il proprio capitale, optando tra criptovalute, azioni, obbligazioni, materie prime e via elencando allo scopo di incrementare i propri profitti. Ma dove conviene investire una somma importante come 10 mila Euro?

Come investire 10 mila Euro nel 2019: le opzioni

Il mercato finanziario odierno pone a disposizione degli investitori diverse opzioni all’interno delle quali investire somme pari a 10 mila Euro di disponibilità. Tuttavia, a fronte dei rischi presenti in qualsiasi forma di investimento, occorrerà possedere un quadro informativo completo sulla scelta del settore specifico, sotto conoscenze di base relative al mercato finanziario in questo 2019.

Alla base di ogni investimento si dovrà valutare attentamente il rischio di un esito negativo, nell’eventualità a perdita dell’ammontare dell’intero capitale depositato, soffermandosi sulle tipologie del breve, medio e lungo periodo. Tra le ipotesi maggiormente accreditate per un investimento di 10 mila Euro si trova il Conto Deposito, caratterizzato da un breve periodo all’interno del quale la somma del capitale si presenta sempre disponibile. I rischi del Conto Deposito si presentano piuttosto bassi per un rendimento massimo pari all’1,50%.

Altra opzione dove indirizzare un investimento di 10 mila Euro è rappresentata dal settore del Trading Online, possedendo conoscenze specifiche in materia dell’acquisto di azioni, materie prime, obbligazioni, titoli, ecc, servendosi delle specifiche piattaforme messe a disposizione da un broker. Anche i BTP, Buoni del Tesoro Poliennali, rappresentando uno dei settori all’interno del quale investire somme come 10 mila Euro, personalizzando le scadenze indicativamente a 5, 10, 15 o 30 anni, emessi dallo Stato per una durata massima di 12 mesi.

Optando per le azioni si potranno investire 10 mila Euro all’interno del PAC, Piano di Accumulo del Capitale, dimostrandosi tuttavia a maggior rischio nel corso del medio-lungo periodo. Le oscillazioni date dal PAC potranno comprendere versamenti periodici da parte dell’investitore, personalizzando date di scadenza e importi al fine di ridurre anche i rischi annessi. Altro settore in cui indirizzare il proprio capitale risultano gli ETF, una forma passiva in direzione di obbligazioni, materie monetarie, azioni, materie prime.

Nel caso degli ETF l’investitore potrà provvedere ad una gestione del proprio investimento sotto costi ridotti, mentre volendosi spostare verso il settore degli investimenti a carattere immobiliare si potranno indirizzare i propri 10 mila Euro in Housers, sotto una personalizzazione della somma e delle opzioni integrabili, considerato uno dei settori più sicuri in campo finanziario odierno.

Articoli correlati: