Vuoi scoprire di più sui chirotteri? Stai leggendo l’articolo giusto! Qui troverai tutto a proposito dei chirotteri: cosa sono, curiosità e le loro caratteristiche! Continua a leggere per documentarti!

Chirotteri: cosa sono e quali sono le caratteristiche principali

I chirotteri sono animali che fanno parte dell’ordine di mammiferi dotati di placenta e sono noti come pipistrelli, che possono essere di diversi tipi. Il nome chirotteri deriva da un termine greco che significa “mano alata”. Dopo il genere dei roditori sono il gruppo di mammiferi maggiore. In questo particolare ordine di animali fanno parte gli unici mammiferi che sono in grado di volare. I chirotteri hanno delle ali e le dita sono unite dalla membrana patagio e dalla membrana interfemorale e sono molto lunghe. Le dimensioni delle ali dei pipistrelli variano a seconda della specie e possono essere molto lunghe e larghe oppure più piccole e strette. Questi mammiferi volano, a seconda della specie di appartenenza, ad una velocità minima di 16km/h ad una massima di 165 km/h. Il corpo dei chirotteri è rivestito nel maggior parte dei casi da una pelliccia. Questi animali hanno la capacità di muoversi e svolgere tutte le loro attività al buio grazie al sistema di ecolocalizzazione, ossia in poche parole si muovono avendo una sorta di sonar. Questo meccanismo funziona poiché i pipistrelli si muovono emettendo dei piccoli ultrasuoni a cui ne segue l’ascolto dell’eco che ritorna, il quale viene analizzato dal pipistrello che costruisce un’immagine sonora dell’ambiente.

Dove vivono i chirotteri?

Come detto in precedenza i chirotteri sono, dopo il dominio dei roditori, il gruppo di mammiferi più numeroso sul pianeta. Infatti rappresentano circa un quarto dei mammiferi del pianeta. Esistono quasi 1200 specie di pipistrello che possono essere suddivise in due categorie principali: i megachirotteri, detti “volpi volanti” e i microchirotteri. I megachirotteri come suggerisce la stessa parola sono molto più grandi dei microchirotteri e hanno un’apertura alare maggiore, possono arrivare fino a 2 metri di apertura alare.

Questa categoria di pipistrelli si trova prevalentemente in Africa, Australia e Asia. Questi grossi pipistrelli non utilizzano inoltre gli ultrasuoni. I microchirotteri sono invece molto piccoli, ad esempio quello dalle dimensioni minori è lungo 3 cm e pesa 2 grammi e si chiama pipistrello calabrone, detto anche pipistrello farfalla. Questo pipistrello vive in Thailandia e si da il caso sia il più piccolo mammifero del pianeta. I microchirotteri, a differenza dei megachirotteri, utilizzano gli ultra suoni e vivono in tutto il mondo, anche nelle zone più fredde.

Chirotteri: cosa mangiano?

Esistendo 1200 specie di pipistrelli, i chirotteri si sono sviluppati in tutto il mondo, e per questo motivo a seconda della specie e della regione del pianeta in cui vivono si sono evoluti con alimentazioni molto differenti. Generalmente si può dire che gli animali che fanno parte dei megachirotteri si nutrono di frutta e nettare, mentre quelli che rientrano nella categoria dei microchirotteri mangiano altri animali o vegetali.

Articoli correlati: