Il sorriso è la parte più bella del volto di una persona, in quanto produce una luminosità che può armonizzare la bellezza, rilasciando un grande impatto comunicativo. L’effetto del sorriso su una persona infonde positività e fiducia negli altri.

A tal proposito sempre più persone si rivolgono ai dentisti per curarne l’aspetto e mostrare sempre un sorriso smagliante in ogni occasione. Scopriamo insieme cosa si intende per “estetica del sorriso” secondo i consigli degli esperti.

Cos’è l’estetica dentale?

Come abbiamo detto, il sorriso è la parte più comunicativa del volto di una persona, che sfoggia quotidianamente nella vita di tutti i giorni sia privatamente che in pubblico. Un sorriso è unico esattamente come la persona a cui appartiene, considerato perfetto in relazione alle caratteristiche dell’individuo.

Con il termine Estetica del Sorriso si intende l’estetica concepita come imitazione della natura armonizzata con le peculiarità naturali della persona. Secondo il Dott. Todisco, specialista in estetica dentale, gli interventi di estetica dentale hanno come obiettivo quello di creare un’estetica che possa esprimere al massimo armonia e naturalezza.

L’estetica non è concepita come un concetto assoluto di bellezza, ma è connessa al sorriso e alle caratteristiche che possiede il paziente. Quando si parla di estetica del sorriso, infatti, esistono dei criteri oggettivi che servono per valutare l’aspetto estetico, in quanto la soggettività permette che questi criteri siano personali e influenzati dalle opinioni di ciascuno.

Negli interventi di “design del sorriso” il dentista, quindi, si limita a seguire delle linee guida estetiche che gli consentono di imitare la natura e creare un aspetto che possa esprimere il massimo dell’armonia.

Come si progetta un sorriso?

Partendo da un approccio individuale, il dentista effettua un esame obiettivo di valutazione estetica per stabilire innanzitutto la salute dei denti del paziente e del cavo orale. Con l’aiuto di un software moderno e tenendo conto delle esigenze del paziente viene creato un disegno virtuale del nuovo sorriso.

Il paziente avrà, quindi, la possibilità di verificare con una prova che viene eseguita in pochi minuti quale potrà essere il risultato finale, in modo da raggiugere l’estetica desiderata nel massimo dell’armonia.

Il design del sorriso, come spiegato dal Dott. Todisco, potrebbe comprendere una serie di trattamenti che possono variare in base al caso specifico. Tra i più comuni ci sono: la chirurgia ricostruttiva, la ricostruzione smalto dentale, il ri-design del sorriso con faccette estetiche, l’implantologia dentale, la terapia delle recessioni gengivali, le protesi e i trattamenti ortodontici.

I denti non sono tutti uguali e sono numerosi i fattori da considerare nella progettazione di un sorriso. Questi riguardano la forma, il colore, la disposizione, la trama di superficie ma anche il loro andamento in base al profilo delle labbra, delle gengive, delle trasparenze dello smalto e persino delle imperfezioni.

Una delle cose più semplici per un esperto e più complesse per un non esperto sembra essere l’individuazione degli aspetti che possono creare un conflitto piuttosto che un’armonia nel sorriso. Vengono valutati i parallelismi dei piani di labbra-denti-occhi e la posizione della punta del naso rispetto alla fronte e al mento. Tra gli aspetti principali che possono donare equilibrio e armonia nel sorriso, c’è il parallelismo tra il labbro inferiore e i denti.

Articoli correlati: