vendita

Vendere un oggetto online, ormai non è difficile. Più difficoltoso, invece, è capire dove vendere quel determinato oggetto. Già, perché di piattaforme per l’attività di vendita online ce ne sono veramente tante, ma ognuna di essa ha le proprie peculiarità. Ad esempio, se si decide di vendere un telefonino o un divano che non si usa più, non si può certo pensare di rivolgersi allo stesso pubblico. Quindi, è importante valutare i destinatari a cui può interessare l’oggetto che si vuole mettere in vendita e individuare la piattaforma più idonea, oltre che la più sicura. Ecco, alcuni siti dove è possibile vendere oggetti online.

Attività di vendita online: ecco su quali siti è meglio vendere!

Come anticipato, i siti per vendere oggetti sono veramente molti, ma è importante, prima di pubblicare un oggetto, valutare sia la credibilità di questo sito che gli utenti che lo visitano. Ecco alcuni consigli.

Amazon

Parlando di vendita online non si può non citare Amazon, la più grande Internet company al mondo. È sicuramente il più conosciuto e il più utilizzato, anche grazie alla credibilità che si è guadagnato nel tempo. Sinonimo di professionalità, il colosso Amazon mette a disposizione la possibilità di vendere i propri prodotti attraverso la sua piattaforma che raggiunge la gran parte delle destinazioni. Inoltre, grazie anche alle promozioni di cui godono gli acquirenti, è possibile affermare che Amazon, nella maggior parte delle volte, è la prima piattaforma dove ci si collega quando si vuole acquistare un prodotto. Per mettere in vendita un articolo, vi è la possibilità di iscriversi tramite un account e pagare un fee mensile fisso oppure una percentuale sull’articolo venduto. Su Amazon è possibile trovare quasi tutte le categorie merceologiche e gli articoli pubblicati coprono quasi tutte le fasce di mercato.

Ebay

È un sito di vendita e aste online, fondato il 3 settembre 1995 da Pierre Omidyar. Giunto in Italia nel 2001, l’anno successivo è avvenuta la fusione con PayPal, e può essere considerato dopo Amazon uno dei siti più cliccati per la vendita e l’acquisto di prodotti di ogni tipo. Su questa piattaforma è possibile acquistare una varietà enorme di prodotti, sia nuovi che usati. Così come per Amazon, anche per Ebay il discorso è lo stesso: trattandosi di un dei siti e-commerce più famoso al mondo, gli utenti sono sicuramente più sicuri nel procedere con gli acquisti. Anche in questo caso per poter mettere in vendita gli articoli, bisognerà riconoscere qualcosa alla piattaforma

Marketplace Facebook

Se, fino adesso, sono state citate piattaforme dove era necessario un investimento iniziale per poter mettere in vendita degli articoli, la pagina del sociale Network Facebook, permette di pubblicare articoli, nuovi e usati, da poter vendere, in modo completamente gratuito. L’annuncio può essere inserito gratuitamente ma è importante che rispetti le regole indicate da Facebook. La probabilità di vendere gli articoli è alta, considerando l’elevato numero di utenti iscritti e che hanno la possibilità di visionare gli annunci.

Vinted

Entrato da poco nel mondo dell’e-commerce, Vinted è già collocato tra i siti online per vendere abbigliamento che sta avendo un enorme successo. Basta scaricare l’applicazione sul proprio smartphone, gratis, e, sempre gratuitamente, caricare gli articoli sul proprio profilo. Tra i vantaggi, sicuramente la facilità di utilizzo e la totale assenza di costi, visto che la spedizione è sempre a carico dell’acquirente. Al contrario degli altri siti, Vinted è specifico per mettere in vendita il vestiario, tranne qualche rara eccezione.

Articoli correlati: