opuscolo tascabile

Un opuscolo è un foglio stampato che contiene una serie di informazioni utili per comprendere l’argomento che si è scelto di trascrivere. Le finalità dell’opuscolo possono essere molteplici, da quelle pubblicitarie, a quelle informative fino a quelle che riguardano trattazioni specifiche, come un matrimonio o un necrologio. All’interno dell’opuscolo si possono affrontare vari argomenti, con una lunghezza variabile, da poche pagine fino a un massimo di 100. Ovvio che, la comodità di un opuscolo è anche quella di poterlo leggere in poco tempo e portarlo con se, magari riponendolo in tasca, quindi le caratteristiche per questa tipologia di opuscolo saranno diverse rispetto alle solite, che invece prevedono anche una rilegatura. Quindi, ecco alcune informazioni per poter conoscere cosa è possibile trovare in un opuscolo e come impostare la stampante, qualora si decidesse di scriverne uno tascabile.

Opuscolo tascabile: che informazioni riporta?

Quando si parla di opuscolo tascabile, ci si riferisce a uno strumento di comunicazione che viene utilizzato per promuovere un particolare argomento o una specifica condizione, attraverso un’informazione sintetica e chiara. In sintesi, potrebbe tranquillamente avere le caratteristiche di una tradizionale brochure. Questo perché un opuscolo, in generale può anche essere composto da diverse pagine, ma, se lo si vuole preparare in formato cartaceo e tascabile, ecco che non si possono ipotizzare un numero elevato di pagine. Inoltre, si da per scontato che l’opuscolo debba essere stampato su carta, quindi non online. Ad oggi, comunque, sono sempre di più le realtà che optano per la realizzazione di opuscoli in formato elettronico, dove, oltre alla possibilità di una distribuzione illimitata, vi è anche il notevole risparmio, in quanto verranno totalmente eliminati i costi dedicati alla stampa. Su ogni opuscolo, è necessario inserire i prodotti e i servizi offerti dalla realtà che lo sponsorizza, con le informazioni necessarie per far comprendere alle persone di cosa si sta parlando. Gli opuscoli possono essere distribuiti in vari modi: dal volantinaggio alla posta. Come già anticipato, solitamente l’opuscolo è composto da diversi fogli di carta con una copertina in cartoncino e rilegato con graffette, spago o rilegatura in plastica. Al contrario, un singolo pezzo di carta può anche essere tascabile.

Opuscolo tascabile: come scriverne uno?

Come anticipato sono diverse le tipologie di opuscoli che è possibile realizzare. Sicuramente, ricevere un opuscolo tascabile permette alla persona di conservarlo in una tasca o all’interno della borsa, così da poterlo visionare in tutta calma, magari a fine giornata. I tipi di opuscoli a foglio singolo, quindi quelli più adatti per essere piegati e conservati, prendono il nome di bi-fold e tri-fold, dove si intende un foglio singolo stampato su entrambi i lati e piegato a metà, nel primo caso, e piegato in tre, nel secondo. Quindi, tenendo in considerazione tutti gli aspetti positivi e i vantaggi di chi vuole realizzare e distribuire un opuscolo tascabile, ecco alcune impostazioni da seguire per scriverlo in modo corretto, impostando già la stampa. Aprire un foglio word, cliccare sulla scritta File e indicare il modello di opuscolo che si vuole creare. A questo punto, cliccare su Crea e procedere con il testo che si intende riportare e le informazioni necessarie. Infine, ricordarsi di salvare tutte le modiche apportate.

Articoli correlati: