Infortunio

Nel corso della quotidianità sono diverse le occasioni che possono dare luogo a incidenti in grado di provocare danni fisici anche importanti.

Simili circostanze possono verificarsi quando si sta facendo sport, per esempio, oppure mentre si è alla guida della propria macchina mentre si rientra a casa dopo una giornata lavorativa, nonché quando si cammina in città per andare a sbrigare alcune commissioni.

Data quindi l’imprevedibilità di tali eventi, è importante non sottovalutare i rischi a cui si è esposti quotidianamente e farsi trovare pronti anche nel caso in cui una possibilità avversa si concretizzi.

Un aiuto in tal senso arriva dall’assicurazione infortuni, una polizza che tutela il contraente in caso in cui si subiscano danni fisici come conseguenza di un evento imprevedibile, fortuito ed esterno.

Perché è importante stipulare una polizza infortuni

Quando si verifica un incidente, sono tante le preoccupazioni che possono emergere: oltre ai danni fisici, che in alcuni casi possono portare anche a un’invalidità permanente in ragione della loro particolare gravità, spesso può essere necessario confrontarsi anche con l’aspetto economico.

Può succedere, infatti, di dover sostenere spese mediche importanti per effettuare visite specialistiche, acquistare medicinali o presidi medici indispensabili come, ad esempio, un busto o un collare. In alcuni casi, le lesioni fisiche possono anche impedire di svolgere l’attività lavorativa per un dato periodo di tempo, con conseguente minore produzione di reddito.

Vi potrebbero essere, inoltre, spese da affrontare in caso di ricovero ospedaliero. In queste circostanze, infatti, essendo distanti dalla propria casa e dalla propria famiglia, può rivelarsi necessario richiedere il supporto di figure professionali: si pensi, allora, al compenso da corrispondere per una baby sitter, un dog sitter oppure per una collaboratrice domestica.

Proprio per affrontare queste situazioni con maggiore tranquillità è opportuno stipulare una polizza che tuteli il contraente e, di conseguenza, i familiari, in caso di incidenti o infortuni. In questo particolare ambito, tra le proposte più interessanti del momento è possibile annoverare Helvetia Zero Imprevisti, l’assicurazione infortuni formulata da Helvetia, compagnia di riferimento del settore attiva in Italia da più di 70 anni.

Come personalizzare una polizza infortuni

Proprio perché gli incidenti sono imprevedibili e possono verificarsi nelle più diverse occasioni, una polizza infortuni può essere personalizzata dall’assicurato: quest’ultimo, infatti, può decidere di inserire specifiche garanzie accessorie per ampliare ed adattare la protezione al proprio stile di vita.

Innanzitutto, si può modulare il valore del premio assicurativo in base al tempo di validità della copertura, che può riguardare tutte le 24 ore, una sola fascia oraria oppure esclusivamente i momenti in cui si è alla guida del proprio veicolo.

È anche possibile inserire la diaria da ricovero, consistente in una indennità per ogni giorno di ricovero ospedaliero, così come la diaria da convalescenza post ricovero da infortunio che riconosce un contributo economico per ogni giorno di convalescenza.

Inoltre, è possibile richiedere la diaria in caso di apparecchio gessato, dove l’indennità è corrisposta per ogni giorno di immobilizzazione dell’arto infortunato.

Particolarmente interessante per i lavoratori autonomi, che diversamente da quelli dipendenti non possono beneficiare della copertura INAIL in caso di infortuni sul lavoro, è la diaria da inabilità temporanea, grazie alla quale si riceve una somma a tutela del tenore di vita che viene automaticamente compromesso dalla ridotta capacità lavorativa.

Altrettanto utile, infine, è l’indennizzo in caso di morte: grazie a tale garanzia, i familiari individuati all’interno della polizza come beneficiari dall’assicurato saranno destinatari di un importo pari al capitale assicurato nel caso di decesso derivato da infortunio.

Articoli correlati: