turisti

La Val d’Aosta è la regione più piccola d’Italia, con i suoi 3 263 km² di superficie, e anche quella meno popolata, ospitando poco più di 123 mila abitanti, ma, nonostante questo, è considerata la regina delle Alpi. Il suo territorio, prevalentemente montano, regala ai visitatori un panorama mozzafiato, accompagnata anche da parchi, i giardini botanici, monumenti romani e percorsi naturalistici. Quindi, se avete la possibilità di raggiungere questa regione e dedicarci un paio di giorni, avrete sicuramente l’imbarazzo della scelta per quante attrazioni poter visitare.

Val d’Aosta cose da vedere: quali sono?

Come anticipato, ecco alcune attrazioni che è consigliato visitare se ci si trova in Val d’Aosta.

Courmayeur

È sicuramente la località turistica strategica della Valle d’Aosta per eccellenza, che merita la giusta attenzione. Tra i luoghi da visitare, consigliamo:

  • Val Ferret: splendida vallata situata proprio alle pendici del Monte Bianco. L’affascinante panorama alpino che si presenta permette di ammirare anche il Dente del Gigante, le Grandes Jorasses e il Mont Dolent.
  • Skyway Monte Bianco: più che una località ci troviamo di fronte a un’attrazione. Una imponente funivia, lunga 15 km, che, dal 2015, permette di raggiungere, in soli 6 minuti, la quota di 3.466 metri di altezza.
  • Lago Checrouit: essendo situato a oltre 2000 metri d’altezza, grazie alla particolare posizione può essere considerato tra i migliori punti panoramici della zona.

Aosta

Aosta è la capitale della regione ed è nota per i suoi borghi e prodotti tipici della zona. Girando per la città, infatti, non mancheranno botteghe e negozietti, caratteristici della zona. Ma, non solo. Non mancheranno, infatti, anche monumenti e luoghi di interesse.

  • Piazza Emile Chanoux, elegante e ariosa, è la piazza principale di Aosta. Si trova nella zona centrale della città e ha la forma di rettangolo coi lati lunghi esposti a nord e sud. Proprio qui, si trova il palazzo del municipio, con alle spalle le Alpi e un monumento dedicato al soldato della Val d’Aosta.
  • Teatro Romano, teatro risalente all’epoca romana, con la sua imponente facciata alta ben 22 metri,risale ai tempi dell’imperatore Claudio.
  • Criptorico forense, è un monumento romano della città di Aosta, entrato a far parte del patrimonio dell’UNESCO nel 2020. Ancora non è chiaro a cosa servisse questa struttura, ma si ipotizzava che potesse ricoprire un ruolo strutturale, prima come deambulatorio e successivamente come deposito militare.
  • Cattedrale di Aosta, principale luogo di culto di Aosta, realizzata in stile romanico, risale alla fine del IV secolo d.C. con numerose opere di intervento in suo favore, a partire dal Medioevo fino al XIX secolo.

Val d’Aosta cose da vedere: cosa mangiare? Dove dormire?

La Val d’Aosta è nota, oltre che per le sue attrazioni, anche per il buon cibo. Tra i prodotti tipici della zona, ricordiamo formaggi, salumi, e il tipico pane nero di Aosta, fatto con la farina di segale. Quindi, se siete incuriositi da questa regione, il consiglio è quello di visitarla, almeno per qualche giorno. E, per chi stesse cercando anche un posto dove poter dormire, trattandosi di una nota località turistica, non mancano, strutture adeguate a tutte le esigenze, dove poter pernottare.

Articoli correlati: