crociata

Pietro D’Amiens è un personaggio storico molto noto, divenuto famoso per il suo intervento nella prima crociata. Conosciuto come Pietro l’Eremita, quest’uomo ha saputo coinvolgere intorno a sé un numero considerevole di seguaci. Nato a Amiens nel 1050, Pietro sviluppò nel corso della vita delle ottime capacità oratorie al punto da essere supportato da molte persone.

Pietro l’Eremita: il propugnatore della prima crociata

Pietro l’Eremita è considerato senza ombra di dubbio il propugnatore della prima crociata. Di origini popolari, quest’uomo è chiamato così in virtù dei poveri abiti che indossava. Nonostante la sua immagine modesta, Pietro riuscì a convincere molte persone non solo grazie al suo ruolo religioso, ma per il carisma evidente che possedeva.

La prima crociata fu istituita da papa Urbano II durante il Concilio di Clermont allo scopo di conquistare la Terra Santa dopo che diversi territori cattolici erano caduti nelle mani dei musulmani. Prima delle spedizioni guidate da ufficiali riconosciuti dal potere ecclesiastico, ci fu una speciale crociata che fu definita la “Crociata dei Pezzenti” a sottolineare il gruppo di poveri che ne presero parte.

Questa spedizione fu guidata dal coraggioso Pietro l’Eremita, il sacerdote che secondo la leggenda ebbe proprio l’ordine di istituire la crociata. Infatti, fu durante una visione nella Basilica del Santo Sepolcro che lo stesso Gesù gli ordinò di andare in giro per il mondo a predicare la liberazione di tutte le terre conquistate dai musulmani.

Il suo motto “Così vuole Dio” riuscì a convincere migliaia di persone, che dalla Francia alla Germania si riunirono per seguirlo e supportare le sue idee. Diversi contrasti con le popolazioni incontrate durante il viaggio, ad esempio in Ungheria, lo spinsero a combattere feroci scontri armati che videro la morte di più di 30.000 persone uccise dall’esercito di Pietro.

Il 15 luglio del 1099 ci fu la presa di Gerusalemme. Dinanzi a questa situazione, Pietro cercò di conquistare la simpatia della fazione vincente tenendo un discorso che entrò nella storia. Dopo aver combattuto con coraggio, Pietro l’Eremita decise di tornare nella città di Neufmoustier dove fondò un monastero che prese il suo nome. Fu proprio qui che Pietro morì qualche tempo poco.

Pietro l’Eremita, colui che sapeva parlare alla folla

Pietro Amiens conosciuto anche con il nome di Pietro l’Eremita è stato uno dei protagonisti non ufficiali della prima crociata. Grazie alle sue doti carismatiche e alla capacità di dialogare con il cuore alle persone, è riuscito a conquistare la fiducia della massa che l’ha seguito con estremo interesse in tutte le spedizioni tenute nelle città.

Le crociate sono state istituite per riprendere i territori cattolici portati via dai musulmani. In realtà, come ogni altra guerra, anche quelle combattute in nome di Dio hanno dimostrato di non poter che portare distruzione e morte. Tra i protagonisti della prima crociata merita menzione Pietro l’Eremita,  divenuto noto ancor prima per la così detta Crociata dei Pezzenti, che fece ottenere al prete francese un grande consenso popolare, al punto da fargli conquistare un posto di primo piano nelle vicende storiche di quegli anni.

Articoli correlati: