Investimenti online

Il boom degli investimenti online è stato reso possibile dalla progressiva rivoluzione tecnologica del mondo finanziario. Lo sviluppo di piattaforme online ha dato vita al trading digitale e questo settore è cresciuto anche grazie allo sviluppo del trading automatico. Avvalendosi di appositi software si cerca di sfruttare le opportunità dei mercati e di ottenere dei profitti in maniera automatica, ottimizzando le proprie performance finanziarie.

Trading automatico: cos’è e quali sono i vantaggi

Tra gli investitori si sente parlare sempre più di frequente di trading automatico e negli ultimi anni si è registrato anche un aumento delle ricerche online da parte dei traders interessati a questa attività. Per avere maggiori informazioni si consiglia di leggere la guida su come fare trading automatico redatta dagli esperti di Tradingfacileonline.com, portale di riferimento nel mondo degli investimenti digitali. Infatti, prima di iniziare a sfruttare questi software è utile capire in dettaglio cos’è il trading automatico e quali sono i vantaggi che è in grado di offrire.

Con trading automatico si fa riferimento agli investimenti eseguiti da software, che in automatico analizzano l’andamento degli assets finanziari e stabiliscono se aprire nuove posizioni con il capitale a disposizione, oppure se chiudere le posizioni aperte. Sono stati sviluppati diversi software per consentire agli investitori di ottenere delle operazioni automatiche di trading. I programmi attualmente disponibili differiscono per complessità di utilizzo e per funzioni presenti, tutti sono in grado però di analizzare i grafici e di individuare dei particolari segnali di investimento.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il trading automatico non è utilizzato solo dagli investitori alle prime armi. Questi sicuramente possono trarre vantaggio dall’analisi automatica degli assets, sfruttando le capacità del software di individuare finestre di investimento che loro non sarebbero stati in grado di mettere in evidenza con le conoscenze limitate. Il trading automatico viene sfruttato però anche dai traders esperti, i quali possono invece beneficiare di un’ottimizzazione del tempo, oltre che di un miglioramento delle performance finanziarie.

Sono previsti dei costi per questa tipologia di trading?

Alcune piattaforme di trading online offrono gratuitamente ai loro clienti la possibilità di fare trading automatico. In questo caso non sono previsti dei costi aggiuntivi, ma vengono applicate le normali commissioni previste dalla piattaforma. Scegliere una piattaforma che integri la possibilità di automatizzare il trading può essere vantaggioso soprattutto per gli investitori meno esperti, che non dovranno interfacciarsi con più software, ma potranno gestire tutto da una singola piattaforma.

Scegliendo invece un software esterno i costi variano a seconda della scelta, ogni società può infatti stabilire il costo da richiedere ai clienti. Per la scelta del programma migliore non bisogna valutare solo il costo, ma anche la semplicità di utilizzo e le funzioni disponibili. Non è detto che a un prezzo maggiore corrisponda necessariamente una qualità migliore, motivo per cui è sempre bene informarsi in anticipo prima di acquistare il programma per il trading automatico. Leggere le recensioni online è un altro valido suggerimento da seguire per non incorrere in truffe e per non spendere soldi per un software che non è in grado di offrire le prestazioni che promette.

Investire con il trading automatico è sicuro?

Il fatto che la valutazione dell’andamento dei mercati venga effettuata da un software potrebbe portare a credere che investire con questa tipologia di trading sia del tutto sicuro. In realtà anche automatizzando le operazioni di trading va tenuto a mente che esiste un rischio di investimento, rischio che è legato all’imprevedibilità del mercato.

L’analisi dei grafici si basa sull’andamento storico degli assets e sull’individuazione di particolari pattern che possono rappresentare dei segnali di investimento. Tutti i migliori analisti sanno bene però che i dati storici possono solo aiutarci ad avere delle indicazioni sul possibile andamento futuro del prezzo degli assets, ma la loro analisi non garantisce alcuna certezza.

 

Articoli correlati: