esfoliante

Quando si parla di trattamenti per il corpo, ultimamente un posto d’onore viene riservato alla pietra pomice. È un pietra leggera, porosa e versatile, molto utilizzata per la cura della pelle. È disponibile anche in diverse colorazioni, a seconda dei sali minerali che la compongono, e si può utilizzare in diversi modi. C’è chi la usa come esfoliante per il corpo e chi la polverizza per utilizzare i granelli e farne uno scrub per il corpo. Molto utilizzata anche per trattare calli e duroni, meno invece per il viso, considerando che è una pietra abrasiva e potrebbe risultare aggressiva per la pelle delicata del viso. Infine, sono in molti anche a utilizzare la pietra pomice per depilare alcune zone del corpo. Ma, vediamo insieme quali sono gli usi corretti legati all’utilizzo di questa pietra e cosa, invece, viene sconsigliato.

Pietra depilatoria cos’è

Stiamo parlando della pietra pomice. La pietra pomice è un esfoliante di origine minerale utilizzato per eliminare le cellule morte della pelle, in modo delicato e non aggressivo. Le sue caratteristiche sono:

  • colorazione: che ovviamente varia a seconda delle componente della pietra
  • leggerezza: potete provare a fare un esperimento e immergerla in una bacinella piena di acqua e noterete che non affonda
  • porosità: già a occhio è possibile notare le piccole incavature presenti sulla superficie
  • vari utilizzi: tutti ovviamente legati alla cura del corpo

A cosa serve

La pietra pomice è un esfoliante e, come tale, ha il compito di trattare alcune zone del corpo per eliminare le cellule morte. Si consiglia di non utilizzare la pietra in zone delicate, come viso e braccia, in quanto la sua funzione abrasiva potrebbe provocare irritazioni. Dunque, ricordando che si può utilizzare la pietra pomice nel caso in cui non siano state riscontrate dermatiti particolari e in caso di pelle particolarmente sensibile, i benefici apportati da un suo utilizzo coretto sono veramente tanti. Vediamoli insieme:

  • Trattamento di calli e duroni: l’azione abrasiva della pietra è assolutamente consigliata e utile per chi necessita di questi trattamenti. La sua azione tende a ridurre l’ispessimento della pelle causata da questi due tipi di inestetismi cutanei
  • Come scrub sotto la doccia: la sua azione esfoliante permette di eliminare le cellule morte, accelerando la ricrescita dei tessuti nuovi. Basterà polverizzare la pietra (o solo un parte) per utilizzare i granelli e fare direttamente a casa uno scrub per il corpo
  • Esfoliante per mani e unghie: sono due zone del corpo che si possono assolutamente trattare con la pietra pomice

Pietra depilatoria come si usa nel modo giusto

Si è ormai diffuso l’utilizzo della pietra pomice anche per la depilazione di alcune zone del corpo. Inumidendo leggermente la pelle e rendendola morbida, magari aiutandosi con saponi e oli, si procede sfregando la pietra con movimenti circolari sula zona interessata. Così facendo, il bulbo pilifero sembrerebbe indebolirsi e cadere. Ma, i risultati legati alla depilazione con la pietra pomice sono comunque molto lenti, visto che la pietra non sembrerebbe essere adatta per la depilazione del corpo, quindi questo utilizzo non è quello corretto. 

Come pulire la pietra pomice

La pietra pomice si può utilizzare più volte prima che si consumi del tutto. Per questo è importante non trascurare la pulizia subito dopo l’utilizzo. Per una pulizia veloce, sarà sufficiente utilizzare una spazzola imbevuta di acqua e sapone, così da rimuovere i residui presenti sulla superficie. Mentre, per una pulizia più accurata si può far bollire la pietra in acqua e candeggina (proprio poche gocce), così da uccidere tutti i batteri. Dopo la pulizia si dovranno attendere tre giorni prima di riutilizzarla nuovamente.

Articoli correlati: