Insufficienza renale cronica

Le esenzioni in ambito sanitario sono delle importanti agevolazioni di cui è possibile usufruire in presenza di specifiche patologie. L’esenzione 023 rientra a pieno titolo in quelle riconosciute dal Sistema Sanitario Nazionale a chiunque soffri di una particolare malattia cronica. Scopriamo nel dettaglio a quali pazienti è possibile riconoscere l’esenzione 023 e di cosa permette di usufruire.

Esenzione 023: a chi è riconosciuta

L’esenzione 023 è riconosciuta a specifiche categorie di pazienti, ossia a coloro che soffrono di insufficienza renale cronica. Questa patologia implica un graduale malfunzionamento dei reni, che tendono a non svolgere più bene la loro funzione. Data l’importanza di questi organi vitali, l’insufficienza renale determina gravi condizioni di salute e quando cronica, non può essere fermata ma solo trattata al fine di rallentare il declino dei reni.

I reni sono organi di estrema importanza che hanno la funzione di filtrare le sostanze nocive e favoriscono l’attività del sistema urinario. Nell’insufficienza renale cronica si assiste a una serie di complicazioni con effetti irreversibili per il paziente affetto da tale patologia, al punto da comprometterne la normale qualità della vita in modo davvero importante.

Data la gravità di questa malattia cronica, il Sistema Sanitario Nazionale riconosce ai pazienti che ne soffrono la possibilità di usufruire di un’importante esenzione, la 023 pensata per agevolare il trattamento di tale patologia, nonché gli esami previsti per il paziente. Vediamo insieme come è possibile usufruire dell’esenzione, ossia quali benefici è possibile ottenere con il suo riconoscimento.

Esenzione 023: cosa copre e come usufruirne

L’esenzione 023 è un’importante agevolazione che può essere richiesta da tutti i pazienti che soffrono di insufficienza renale cronica. Dopo il riconoscimento di questa agevolazione, infatti, i pazienti possono beneficiare di alcune prestazioni in maniera del tutto gratuita, come:

  • Analisi del sangue
  • Esame delle urine
  • Cateterismo venoso
  • Test per epatite B e C
  • Emofiltrazione
  • Emodialisi in Acetato o Bicarbonato a domicilio
  • Farmaci antianemici
  • Diuretici

La gravità dell’insufficienza renale cronica determina cambiamenti significativi nello stile di vita del paziente, il quale dovrà adattarsi alla patologia nel modo migliore. Questa malattia, infatti, ha serie conseguenze sul corretto funzionamento dell’organismo.

Il corpo umano è una macchina perfetta, tenuta insieme soprattutto grazie al corretto funzionamento degli organi vitali. In presenza di patologie serie, gli organi vitali possono subire dei danni gravi che alterano le condizioni di salute dell’individuo e nei casi più gravi, ne portano al decesso.

L’insufficienza renale cronica è una malattia che ha effetti irreversibili sul corpo umano. Con questa patologia i reni subiscono dei danni graduali, fino al loro completo declino. Questa malattia determina fastidiosi effetti collaterali, tra cui vomito, valori elevati di azotemia, prurito, alterazione del battito cardiaco, sonnolenza, confusione e perdita di appetito.

In presenza di un’insufficienza renale di tipo cronico, il Sistema Sanitario Nazionale riconosce a tutti i pazienti che ne sono affetti, un’importante esenzione riconosciuta con la sigla 023. Con l’esenzione 023 i pazienti possono beneficiare del riconoscimento gratuito di alcune prestazioni, tra cui l’acquisto di farmaci come i diuretici e antianemici, l’emodialisi, l’emofiltrazioni, gli esami del sangue e delle urine, Test per epatite B e C, in modo del tutto gratuito.

Articoli correlati: