Disturbo da deficit di attenzione

Il farmaco Ritalin è impiegato per il trattamento del Disturbo da deficit di attenzione e iperattività. Ritalin  può essere assunto solo previa prescrizione medica e in presenza di buone condizioni di salute. In particolare, il farmaco può essere prescritto nei casi in cui la sola terapia  comportamentale non risulti essere sufficiente.

Ritalin e Disturbo da deficit di attenzione e iperattività

Con l’espressione “Disturbo da deficit di attenzione e iperattività”, conosciuto anche con l’acronimo ADHD, si fa riferimento a un disturbo di tipo neuroevolutivo. Essere affetti da questo disturbo significa, in particolare:

  • Avere difficoltà di concentrazione
  • Non riuscire a terminare qualsiasi attività
  • Manifestare iperattività e impulsività

Il Disturbo da deficit di attenzione e iperattività si manifesta fin dalla prima infanzia. E’ durante l’inserimento alla scuola primaria che i segnali di questo disturbo diventano evidenti. Tuttavia, il disturbo fa apparizione, in genere a partire dai 4 anni.

Il Disturbo da deficit di attenzione e iperattività può manifestarsi in modo più o meno intenso. In alcuni casi, condiziona in diversi aspetti la vita del bambino, in altri può essere contenuto con la specifica terapia comportamentale. Laddove questa strada non dovesse bastare, si ricorre all’impiego del farmaco Ritalin.

Il metilfenidato cloridrato, alla base del farmaco Ritalin, favorisce l’attività del sistema nervoso centrale. Inibisce l’eccessiva iperattività e riequilibra gli impulsi elettrici che arrivano al cervello. La funzione del farmaco Ritalin è, quindi, molto importante per il trattamento del Disturbo da deficit di attenzione e iperattività.

Ritalin: chi lo prescrive e come assumerlo

Data l’importanza del farmaco Ritalin, esso non può essere prescritto dal medico di base, ma da specialisti dei disturbi del comportamento. Infatti, l’assunzione del farmaco può essere valutata solo in seguito a una diagnosi di Disturbo da deficit di attenzione e iperattività, eseguita da un centro specializzato individuato dalla Regione.

L’assunzione del farmaco Ritalin è volta a contenere le manifestazioni del disturbo. Non è quindi prescrivibile al fine curativo ma solo come trattamento. Dopo la prescrizione, il paziente dovrà sottoporsi a incontri periodici per stabilire l’efficacia del farmaco e la presenza o meno di effetti collaterali, come perdita di appetito, irritabilità, disturbi del sonno e nausea.

Il Disturbo da deficit di attenzione e iperattività è uno dei più comuni. Le manifestazioni iniziano già dalla tenera età, sebbene è con l’inserimento scolastico che iniziano ad essere evidenti. Un genitore che abbia qualche dubbio circa la presenza o meno del disturbo, può rivolgersi a centri specializzati, accreditati a livello regionale.

Solo in questo modo, infatti, sarà possibile beneficiare di un supporto terapeutico costante anche a livello psicologico. Qualora la sola terapia comportale non dovesse fornire i risultati sperati, lo specialista provvederà alla prescrizione di un farmaco come Ritalin, pensato allo scopo di contenere le manifestazioni del disturbo.

L’assunzione deve seguire le precise e rigide indicazioni mediche per essere efficace. L’abuso del farmaco, infatti, può comportare gravi effetti collaterali, mentre l’uso inappropriato può inibirne l’efficacia. Solo seguendo alla lettera tutto ciò che è indicato dal medico, sarà possibile ottenere dei buoni risultati nella terapia di contenimento della sintomatologia associata al Disturbo da deficit di attenzione e iperattività.

Articoli correlati: