Salute

Il diabete è una delle patologie più diffuse al mondo, che determina eccessivi livelli di glucosio nel sangue, a causa di una scarsa produzione di insulina, l’ormone che regola la presenza di zuccheri. Data la complessità della patologia e la necessità di monitorare la situazione in modo costante, il Ministero della Salute ha riconosciuto importanti esenzioni ai pazienti che soffrono di questa patologia complessa, ma che è possibile gestire.

Diabete: tipologie e sintomi

Il diabete è una delle patologie più conosciute al mondo, che determina un eccessivo apporto di glucosio nel sangue, a causa di una scarsa attività dell’insulina, l’ormone che prodotto dal fegato, ne regola la presenza. Questa patologia è diagnosticata nel momento in cui il valore dell’emoglobina supera il 6,5%.

Il termine “diabete” disegna, in realtà, un insieme di patologie diverse, che sono accumunate dall’incremento di zuccheri nel sangue. Tra queste ricordiamo:

  • Il diabete di tipo 1
  • Il diabete di tipo 2
  • Il diabete gestazionale (tipico della gravidanza)
  • Il diabete secondario, derivante da altre patologie

Il diabete è caratterizzato da sintomi più o meno evidenti, tra cui:

  • Frequente minzione
  • Stanchezza
  • Continua necessità di idratarsi

Diabete: le esenzioni promosse dal Ministero della Salute

Il diabete è una patologia che condiziona la vita del paziente affetto, spesso in modo radicale. Oltre che all’alimentazione, infatti, il paziente deve fare uno stile di vita il più possibile sano e se necessario, effettuare diverse iniezioni giornaliere di insulina, proprio per equilibrarne lo scompenso.

Data la complessità della patologia e la necessità di monitorare la situazione in modo costante, il Ministero della Salute ha riconosciuto delle esenzioni significative, identificabili con il Codice 013, che fornisce in modo del tutto gratuito ai pazienti affetti da diabete, l’occorrente per effettuare la terapia a base di insulina, come aghi penna, glucometro (lo strumento che permette di misurare i livelli di glucosio nel sangue), strisce per glicosuria e siringhe, a prescindere dalla tipologia di diabete.

L’esenzione si basa su un piano annuale che puntualmente viene redatto ogni anno dai diabetologi, i quali stabiliscono la quantità di cui necessita il paziente in base alle proprie condizioni di salute.
Per ricevere quanto necessario, il paziente deve di volta in volta presentare il documento trimestrale redatto dal suo medico in farmacia, al fine di permettere l’identificazione e la consegna dell’occorrente.

L’esenzione riconducibile al Codice 013 rappresenta un vero e proprio riconoscimento dei bisogni del paziente diabetico, il quale si trova a vivere una condizione di salute di per sé complessa e delicata. Il diabete, infatti, condiziona in modo significativo la vita dell’individuo, costringendolo ad attuare uno stile di vita molto più equilibrato.

Il riconoscimento di un’esenzione è determinante per pesare il meno possibile sulle risorse economiche del paziente, il quale si trova a necessitare di dispositivi di cui non potrà mai fare a meno, lungo tutto l’arco della vita.
Per avere il riconoscimento di tale esenzione, è necessario che il paziente sia visitato da un medico dell’Asl, che deve stabilire la presenza di tale patologia e indicare la cadenza con il quale il paziente potrà richiedere il necessario, in modo gratuito.

Articoli correlati: