verde

Degli accessori imprescindibili per chi possiede un’abitazione dotata di giardino o per chi si occupi della manutenzione di spazi verdi per mestiere sono sicuramente i rasaerba e i decespugliatori.

La necessità di comprare l’uno o l’altro oppure entrambi dipende dalla conformazione del giardino di cui ci si debba occupare e dal tipo di rivestimenti e piante presenti nell’area. Inoltre, ad oggi sul mercato sono presenti diversi tipi di prodotti ed è importante sceglierne uno di qualità, che sia agevole da utilizzare e che soddisfi le esigenze degli utilizzatori.

In questo settore, spiccano per esempio le proposte Oleomac, da anni un vero e proprio punto di riferimento per tutti gli amanti della cura del verde. Attualmente, acquistare i prodotti di questo brand è davvero semplice grazie alle possibilità offerte dagli store online specializzati nella vendita di prodotti per il giardinaggio.

Si tratta di portali e-commerce come Hobby Store, che mette a disposizione i migliori rasaerba e decespugliatori Oleomac a prezzi concorrenziali, con la possibilità di scegliere tra un’ampia gamma di modelli.

Rasaerba e decespugliatore: caratteristiche principali

Un rasaerba è uno strumento su ruote deputato al taglio dell’erba del prato. Può essere con motore elettrico o con motore a scoppio o a batteria; la scelta dipende dall’estensione del terreno su cui sarà utilizzato. Su prati di dimensioni superiori ai 1.000 mq sarà necessario, invece, un rasaerba trazionato.

Sono accumunati dalla presenza di un cesto che accumuli l’erba tagliata, anche se è possibile avere modelli che la riversino, dopo averla frammentata, direttamente sul prato, dove si decomporrà e concimerà in maniera naturale il terreno (mulching). Il decespugliatore si usa, invece, per tagliare soprattutto erba, cespugli e arbusti. Può funzionare con un’alimentazione endotermica o con un’alimentazione elettrica.

Quelli della prima tipologia sono dotati di un serbatoio contenente carburante e possono avere un motore a due tempi o a quattro tempi e vari tipi di cilindrata; quelli della seconda categoria possono presentare una potenza variabile, misurabile in kW. Possono essere, inoltre, classificati in base alla struttura. È possibile scegliere tra quelli ad asta fissa, cioè dotati di un unico corpo con un motore, una lama e un’asta, o spalleggiati, cioè dotati di un imbrago e di un tubo flessibile collegato con un’asta.

Rasaerba e decespugliatori: gli aspetti da valutare in fase di scelta

Quando si sceglie un rasaerba o un decespugliatore si parte sempre dalla selezione del tipo di motore, dato che per i prati difficili da trattare o molto estesi o per arbusti fitti e intricati sarà importante optare per uno a scoppio perché risulta essere, di solito, più potente rispetto ad uno a batteria o elettrico.

Anche la tipologia di avviamento può essere un aspetto da valutare prima di un acquisto online, dal momento che chi è poco esperto dovrebbe scegliere un modello che si avvii spingendo un semplice pulsante piuttosto che un tipo che funzioni con un sistema a fune. Bisogna, poi, considerare fattori come la grandezza e il peso, tenendo presente l’estensione dell’ambiente che lo ospiterà una volta spento.

È da analizzare, poi, il rumore che produce quando è in funzione, soprattutto se viene utilizzato in un quartiere residenziale dove le abitazioni sono molto vicine tra loro: a questo proposito, quelli a batterie sono, normalmente, più silenziosi.

Infine, è importante valutare le caratteristiche del macchinario che influenzano il taglio e la raccolta dell’erba e il tipo di vegetazione su cui si andrà a lavorare; per quanto riguarda, invece, il decespugliatore è fondamentale capire quale sistema di trasporto– se a zaino/in spalla o meno- e quale struttura dello strumento sia meglio prediligere.

 

 

Articoli correlati: