Le carte prepagate rappresentano una soluzione comoda e pratica per tutte quelle aziende che hanno la necessità di semplificare la gestione delle risorse economiche. Il vantaggio principale di utilizzare una prepagata, infatti, è quello di avere sempre sotto controllo il flusso di denaro in entrata e in uscita e, quindi, di non eccedere mai con le spese.

Inoltre, queste carte rendono più rapidi i pagamenti e facilitano la contabilità. Sono uno strumento estremamente sicuro anche se utilizzate per fare degli acquisti online, perché hanno un limite di denaro imposto oltre al quale non si può andare.

Sono sempre di più, quindi, le aziende che scelgono una carta prepagata, attirate dalla semplicità di utilizzo, dalla libertà nel gestire i pagamenti e dai costi contenuti rispetto ad altre soluzioni. Un altro vantaggio, poi, consiste nella semplificazione degli aspetti burocratici; la prepagata, infatti, rende la preparazione della nota spese molto più immediata, inoltre assicura, sia per il dipendente che la utilizza, sia per l’azienda, grande trasparenza.

In commercio esistono molteplici soluzioni per chi vuole adottare una carta di questo tipo. A seconda delle caratteristiche ricercate, può essere utile confrontare le varie opzioni offerte dagli enti di credito. Leggere le migliori recensioni su carteconiban.it, ad esempio, è molto utile per conoscere le funzionalità delle principali prepagate disponibili, così da scegliere quella più adatta alle necessità della propria impresa.

Carte prepagate per aziende: Soldo e N26

Le carte prepagate piacciono perché possono essere attivate in pochi minuti, anche online, e in genere non presentano un canone di gestione mensile. Tra le più amate c’è la carta Soldo che, a seconda del piano scelto, consente di essere utilizzata fino a cinque persone diverse; esistono, poi, quattro piani differenti a seconda delle funzionalità e del limite di spesa impostato.

La particolarità di Soldo risiede nel fatto che può essere collegata al software aziendale che gestisce la contabilità, in modo da semplificare queste operazioni. Inoltre, essendo legata al circuito Mastercard, è accettata dappertutto (anche all’estero). Basterà decidere il limite di spesa da non superare direttamente dal computer o dallo smartphone tramite l’app, per avere sotto controllo tutti i movimenti finanziari effettuati dai dipendenti.

Un’altra opzione apprezzata dalle imprese è la carta prepagata dedicata al business della banca tedesca N26. Questa carta può essere ricaricata tramite bonifico e viene attivata solo online, in quanto N26 non ha nessuna filiale fisica sul territorio italiano. L’importo massimo che può essere prelevato in una giornata è di 2500 euro.

I vantaggi delle prepagate aziendali

Uno dei grandi vantaggi delle prepagate aziendali è la possibilità di attivarne una con un IBAN associato; in questo modo sarà possibile effettuare e ricevere bonifici 24 ore su 24 in totale sicurezza ed autonomia.

Inoltre, grazie all’IBAN si potranno pagare i moduli F24 ed accreditare lo stipendio sul conto dei dipendenti. Le prepagate per le aziende possono essere intestate a una o più persone specifiche (sono, quindi, nominative), le quali saranno le uniche abilitate ad usarle, oppure si può scegliere la tipologia non nominativa che è usufruibile da chiunque.

Oltre alla praticità e alla semplificazione burocratica, le prepagate hanno anche il lato positivo di essere piuttosto economiche. La quasi totalità delle alternative offerte dagli istituti di credito, infatti, ha al suo attivo almeno un’opzione entry level gratuita.

Ciò vuol dire che non vi è nessun costo mensile di gestione, anche se vi potrebbero essere delle limitazioni per quanto riguarda il massimale di prelievo giornaliero.

Articoli correlati: