I droni sono piccoli apparecchi in grado di sollevarsi in volo e di muoversi rapidamente, grazie alla presenza di quattro eliche e ad una tecnologia simile a quella degli elicotteri.

Attualmente, esiste una vasta gamma di questi dispositivi, che vengono normalmente utilizzati sia per attività ludiche e di intrattenimento, ad esempio gare di velocità e di evoluzione in aria, sia per motivi di carattere professionale, quali possono essere le riprese video, gli scatti fotografici effettuati in volo e i controlli di sicurezza.

Con un drone è infatti possibile sorvolare aree anche molto ampie, salire ad altezze considerevoli e osservare a distanza luoghi e ambienti inaccessibili da terra.

Queste caratteristiche permettono di effettuare videoriprese di diverso genere: dalle quelle documentaristiche relative a paesaggi naturali e ambienti urbani, a quelle cinematografiche e pubblicitarie.

Attualmente, in Italia come nel resto d’Europa, le riprese con drone sono regolamentate da leggi complesse e specifiche, che richiedono attenzione e competenze: per tale ragione, quando si verifica la necessità di effettuare una ripresa video utilizzando questo particolare aeromobile, è molto importante rivolgersi a professionisti esperti, autorizzati e perfettamente a conoscenza della normativa vigente.

Infatti, prima di far prendere quota a un drone per effettuare riprese video, è necessario interagire con tutte le autorità locali di riferimento per l’uso di aeromobili comandati a distanza.

Riprese video con drone: quando vengono impiegate

I droni in cui sono installate fotocamere e videocamere ad alta risoluzione possono essere utilizzati in varie occasioni, come anticipato.

In particolare, le videoriprese professionali con droni destinate alla realizzazione di documentari, trasmissioni televisive e produzioni cinematografiche richiedono necessariamente l’uso di apparecchiature sofisticate e di videocamere professionali e la presenza di operatori esperti, al fine di raggiungere risultati di qualità e d’impatto per l’ambito di riferimento.

Un drone professionale, infatti, consente di mostrare tutta la bellezza di una città d’arte o di una metropoli, di riprendere uno splendido paesaggio di montagna situato a quote elevate e difficile da raggiungere, di sorvolare un tratto aperto di mare, ottenendo in ogni caso immagini di qualità, ideali per qualsiasi tipo di contenuto multimediale.

Inoltre, spesso si eseguono riprese professionali tramite drone anche per documentare l’attività di un’azienda o per motivi promozionali e pubblicitari, in presenza di un regista esperto e di operatori qualificati e con il massimo riguardo per tutte le normative di sicurezza inerenti al settore produttivo di riferimento.

In ogni caso, per realizzare riprese aeree in luoghi di non facile accesso è necessario rivolgersi ad un’impresa specializzata, in grado di acquisire tutti i permessi e le autorizzazioni necessari per procedere nel rispetto della normativa vigente.

A questo proposito, rivolgendosi ad un’azienda specializzata, come per esempio Overfly.me, è possibile delegare le attività burocratiche, con la sicurezza che saranno svolte da professionisti competenti. In questo modo si può anche beneficiare di una riduzione dei costi, grazie alla collaborazione con partner che operano in numerose località: un’opportunità che non rende necessario per le troupe effettuare eventuali spostamenti in loco per usufruire delle riprese.

È bene ricordare, infine, che oltre alle riprese professionali, un altro servizio molto gettonato per quello che riguarda i droni è quello legato alle videoispezioni, che non si riferiscono esclusivamente alla sicurezza ma riguardano molte altre situazioni, tra cui la rilevazione dei danni causati da eventi sismici nei confronti di palazzi storici e opere d’arte, il controllo delle condizioni di ponti, tralicci, impianti telefonici, ciminiere e sentieri di montagna, l’ispezione di fiumi e canali per controllare gli scarichi e individuare aree a rischio di esondazione.

Articoli correlati: