Chi ha tempo non aspetti tempo, è davvero questo il caso! E il progetto editoriale di ASM SET S.r.l ha preso così il via: https://www.tuttointornoanoi.it/category/economia-circolare/L’azienda fornisce ai suoi clienti Gas metano ed Energia Elettrica, ma da qualche tempo non solo questi prodotti.

Motivati da una grande sensibilità verso la sostenibilità ambientale, i fautori del progetto hanno dato vita al magazine “Tutto Intorno a Noi” per portare avanti la loro mission e condividere attraverso i contenuti tutto quello che riguarda la cura verso il pianeta.

Si tratta di un magazine alla portata di tutti ma che allo stesso tempo dà la possibilità di approfondire certi temi per i più appassionati e determinati alla transizione verso la circolarità.

L’Italia, insieme all’Europa, in collaborazione con le istituzioni del mondo si stanno battendo perché questa transizione avvenga nel più breve tempo possibile.

I temi da cui partire per avvicinarsi all’economia circolare sono innumerevoli, ma “Tutto Intorno a Noi” propone quattro sezioni, per fare in modo che ciascuno possa accedere ai contenuti in base ai propri interessi. 

Queste sezioni portano, tra l’altro, il nome di quelle che sono alcune tematiche chiave della sostenibilità:

  • Food & Green
  • Energie Rinnovabili
  • Ricicliamo
  • Economia Circolare

Perché l’Economia Circolare è l’economia di tutti?

Il modello circolare, per la sua organizzazione e nella pratica, trae ispirazione dalla natura e dai sistemi viventi.

Tutto è connesso: l’economia fa parte della società, la società è parte dell’ambiente.. e così via. Un circuito continuo.

Dello stesso parere è lo scrittore scientifico David Quammen che ha partecipato all’edizione 2016 di “La Repubblica delle Idee”. Durante l’incontro con Marco Cattaneo si parla del “domani”.

Secondo Quammen sono gli esseri umani i primi responsabili delle nuove malattie poiché gli esseri umani e le altre specie sono legati indissolubilmente.

Una forma di questo legame sono proprio le malattie.

Lo scrittore, quindi, fa riflettere sulle zoonosi: una qualsiasi malattia trasmissibile dagli animali all’uomo direttamente o indirettamente.

In questo modo ricorda a tutti di Darwin e di una verità che ha insegnato qualche tempo fa: gli esseri umani sono innanzitutto animali.

L’uomo è parte della natura non è separato, né al di sopra di essa. Non c’è bisogno di riconnettersi in quanto la connessione esiste, al limite bisognerebbe cercare di averne cura!

Il fatto che l’essere umano distrugga gli ecosistemi, che ospitano diversi tipi di creature è alquanto stupido, perché secondo gli scienziati per ogni specie animale o di pianta potrebbero esserci dieci specie -uniche- di virus, “in attesa”.

Tutte le attività come: bruciare o tagliare foreste, spianare strade, creare insediamenti, uccidere selvaggina… creano la possibilità che nuovi virus si distacchino dagli esseri che li ospitano per cogliere “l’opportunità” di contagiare esseri umani.

Questa è distruzione, ammonisce Quammen. Una volta contagiate le persone, i virus si adattano, trovano le informazioni per passare da un essere umano all’altro e sono in grado di viaggiare a grande velocità

Quando la trasmissione è efficace il virus può uccidere, al suo passaggio, milioni di persone. 

Dunque, un’economia che parte dalla natura e attraverso l’uomo ritorna pacificamente alla natura è quello che serve!

Ognuno, attraverso la sua piccola o grande azione può contribuire da protagonista… anche grazie a “Tutto Intorno a Noi”.

Articoli correlati: