Lago di Garda

Recarsi al Lago di Garda è un’esperienza bellissima, che vorrete di sicuro ripetere con la vostra famiglia o in compagnia degli amici. Infatti, l’enorme varietà paesaggistica è la sua caratteristica peculiare. Il Lago di Garda è il più grande d’Italia con la sua superficie di circa 370 km² e ingloba intorno a sé diversi territori, abbracciando circa 25 paesi, tra la Lombardia, il Trentino Alto Adige e il Veneto.


E’ la sua estensione a determinare il meraviglioso paesaggio di questo territorio: dalle montagne alle colline, dalle pianure alle cinque isole, questo lago regala attimi indimenticabili e panorami incantevoli. Un soggiorno organizzato sul Lago di Garda permette di ammirare luoghi indimenticabili.

Ecco cosa puoi vedere sul Lago di Garda: la bellezza che circonda questo lago e il periodo migliore per visitarlo

Il Lago di Garda con la sua estensione abbraccia molti paesi, distribuiti tra tre regioni. Presso le sue sponde è possibile, quindi, ammirare panorami mozzafiato e luoghi bellissimi che porteremo sempre nel cuore. Tra le meraviglie di questo territorio ci sono posti indescrivibili, tra cui:

• L’isola di Garda: tra le cinque isolette nei pressi del Lago di Garda, quest’isola, definita anche Isola Borghese, è di certo la più conosciuta. L’isola è raggiungibile mediante un battello e ospita la bellissima Villa Ferrari con il suo maestoso giardino. Isola Borghese era probabilmente abitata già in epoca romana e divenne un noto polo ecclesiastico, grazie all’opera di San Francesco di Assisi

• Canale di Tenno: un borgo meraviglioso con l’aspetto quasi fiabesco, situato sul Lago di Garda. Recarsi in visita in questo luogo offrirà, infatti, la sensazione di immergersi in un’atmosfera surreale. Le abitazioni del luogo sono dotate di una struttura in pietra di stampo medioevale e la piazzetta centrale diviene il punto di convergenza delle due stradine principali che attraversano il borgo

Limone sul Garda: altro borgo di grande impatto, situato in provincia di Brescia. Il nome singolare di questo luogo, deriva dalla nota produzione di agrumi, in particolare di limoni. Le limonaie, ossia le strutture in legno e pietra, risalenti al Settecento, sono le tipiche serre della zona con cui erano coltivati gli agrumi. Ad oggi, rappresentano il punto di forza di questo piccolo borgo, divenendo l’elemento caratteristico della zona

Arco: una cittadina medioevale che si trova vicino a Riva del Garda, in provincia di Trento, dominata da un antico castello, che poggia le sue basi sulla collina. La piazza più nota del paesino è Piazza III Novembre e la famosa Fontana del Mosè e uno degli edifici più noti, ossia la Collegiata dell’Assunta, che al suo interno contiene bellissime opere d’arte, tra cui la Madonna con il Bambino.

Il Lago di Garda attraversa diversi paesini in ben tre regioni, ossia la Lombardia, il Veneto e il Trentino Alto Adige. Per recarsi qui, è possibile approfittare del periodo estivo, ossia visitare questi luoghi a giugno, luglio, agosto o settembre. Il clima mediterraneo, infatti, favorisce il soggiorno in questi periodi dell’anno, sebbene anche d’inverno, le zone del Lago di Garda non sembrano attraversare freddi rigidi.

Articoli correlati: