L’organizzazione di un poliambulatorio, così come di qualsiasi altra struttura sanitaria, necessita di una strategia dettagliata che permetta di assicurare una gestione il più possibile semplificata delle attività di tutti i professionisti, dal personale di segreteria agli operatori socio-sanitari, passando ovviamente per medici e infermieri.

Un aiuto importante, da questo punto di vista, può arrivare da programmi informatici avanzati, ideati e sviluppati per delegare determinate mansioni direttamente al gestionale, così da alleggerire il carico di lavoro e garantire un’organizzazione in grado di offrire vantaggi anche ai pazienti.

Infatti, un software per poliambulatorio è uno strumento in grado di semplificare la gestione dei dati e le prenotazioni, rendere più facile l’accesso ai documenti e tanto altro.

Perché scegliere un gestionale in ambito sanitario

I programmi gestionali, come per esempio GIPONEXT, sono dei software in grado di automatizzare numerosi processi. Con una grande parte del lavoro demandata al sistema informatico, si potrà dunque essere più liberi di dedicarsi ad altre mansioni e, soprattutto, non si andrà incontro a dimenticanze o errori accidentali in fase gestionale.

Scegliere un programma pensato appositamente per l’ambito sanitario, come un poliambulatorio, uno studio medico o un laboratorio di analisi, può portare dunque importanti vantaggi. Questo perché tale software possiede delle funzionalità specifiche che permettono di:

  • Creare collegamenti con il CUP (Centro Unico di Prenotazione) per fissare le visite dei pazienti;
  • Consultare il prontuario farmaceutico aggiornato, che consente di trovare informazioni utili riguardanti tutti i medicinali in commercio, compresi quelli appena immessi sul mercato;
  • Redigere facilmente il referto della visita e salvarlo nella cartella clinica del paziente.

Le opportunità per semplificare il lavoro del proprio poliambulatorio sono dunque moltissime. Oltre a svolgere operazioni legate specificamente al settore sanitario, questi software rendono disponibili anche le classiche funzionalità tipiche di qualsiasi altro gestionale come per esempio:

  • Amministrazione della contabilità, con l’emissione della fattura e il pagamento degli specialisti;
  • Organizzazione degli appuntamenti di uno o più professionisti per essere certi di non creare sovrapposizioni di pazienti che andrebbero a determinare ritardi e a danneggiare l’immagine del poliambulatorio.

Come assicurarsi un software per poliambulatorio di qualità

Scegliere un software pensato appositamente per il settore sanitario permetterà di contare su un gestionale che sarà sempre aggiornato secondo le ultime normative e sarà dotato delle più moderne funzionalità che agevolano la propria attività nell’ambito di riferimento.

In questo modo sarà possibile:

  • Redigere le ricette dematerializzate: in questo modo sarà possibile eliminare l’uso dei ricettari, effettuando le prescrizioni direttamente dal proprio computer;
  • Rendicontare le proprie prestazioni con la fattura elettronica, diventata obbligatoria anche per i privati a partire dal 2019;
  • Far fronte agli adempimenti legislativi che obbligano gli enti sanitari a inviare annualmente i dati di tutte le prestazioni erogate al Sistema Tessera Sanitaria Nazionale;
  • Dedicarsi alla conservazione sostitutiva, un sistema che permette di eliminare i grandi archivi cartacei sostituendoli con documenti in formato digitale dal valore legale riconosciuto;
  • Realizzare apposite cartelle cliniche informatizzate per tenere nota della storia sanitaria dei pazienti e poter garantire loro un servizio su misura più snello e semplificato.

Un ultimo aspetto importante da tenere in considerazione per la scelta del software riguarda anche la sicurezza nella conservazione dei dati. È fondamentale infatti optare per gestionali in grado di assicurare la massima protezione delle informazioni sensibili, attraverso l’impiego dei migliori provider a livello internazionale.

Articoli correlati: