Soffrire di pelle delicata rende la cute particolarmente sensibile a diversi fattori ambientali, soprattutto per quanto riguarda i cambiamenti climatici, ma anche ai prodotti che vengono utilizzati per il benessere del corpo.

La scelta del bagnoschiuma si rivela, dunque, fondamentale per prendersi cura della propria pelle e per evitare di irritare la cute con un sapone eccessivamente aggressivo, che andrebbe ad alterarne il PH naturale, favorendo eventuali pruriti e fastidi.

La cute sensibile è anche maggiormente predisposta alla disidratazione, condizione che ne aumenta la fragilità, facendole perdere il suo naturale splendore. Per ovviare a questo problema si può per esempio optare per un bagnoschiuma per pelli delicate e sensibili, la cui composizione sia stata studiata appositamente per rispettare le caratteristiche di questa tipologia di cute.

Come scegliere il bagnoschiuma adatto alla propria pelle

La presenza in commercio di una vasta gamma di prodotti per l’igiene e il benessere del corpo porta alla necessità di capire quali siano le caratteristiche da prendere in esame per non commettere errori in fase di scelta del bagnoschiuma.

Sono numerosi i saponi di alta qualità che i consumatori possono trovare online e nei negozi specializzati, ma prima di procedere con l’acquisto è bene effettuare una valutazione al fine di scegliere il prodotto più adatto alle proprie necessità.

Il primo elemento da valutare è la composizione del bagnoschiuma, all’interno del quale non devono essere presenti ingredienti potenzialmente dannosi per la cute. I prodotti immessi in commercio dai migliori marchi sono tutti dermatologicamente testati, proprio per evitare che l’applicazione sulla pelle possa causare degli effetti avversi.

È consigliabile comunque leggere la composizione, per accertarsi che non ci sia alcun componente al quale si è allergici. È preferibile, inoltre, optare per un bagnoschiuma senza coloranti, così da ridurre al minimo gli ingredienti artificiali che potrebbero irritare la cute e provocare fastidi.

Un altro elemento da valutare è la tipologia di pelle per la quale il bagnoschiuma è indicato. La cute è un organo complesso ed a seconda delle sue caratteristiche è necessario far ricorso a dei prodotti che sappiano esaltarne i punti di forza e migliorarne eventuali inestetismi.

In caso di pelle sensibile, la soluzione migliore consiste nel ricorrere a un sapone non aggressivo, ma che riesca al contempo a detergere in modo completo, lasciando sul corpo un senso di piacevole freschezza. Un bagnoschiuma eccessivamente aggressivo porterebbe infatti a delle irritazioni cutanee, non contribuendo a migliorare l’aspetto della pelle.

È utile, inoltre, verificare che gli ingredienti del bagnoschiuma siano in grado di esercitare un’azione idratante. La pelle sensibile va facilmente incontro alla disidratazione: garantendo una corretta idratazione del tessuto, si migliorerà l’aspetto della cute e si ridurranno gli arrossamenti e le lesioni.

Alla luce di queste considerazioni, è possibile constatare come uno dei prodotti che meglio risponde a tali necessità è – ad esempio – il bagnoschiuma Dermazero ipoallergenico di Neutro Roberts, un sapone senza coloranti, indicato per la cute sensibile, che è possibile utilizzare anche per detergere la pelle dei bambini.

Parallelamente alla scelta del giusto bagnoschiuma, chi presenta una cute secca, oltre che sensibile, deve sempre ricordare che una corretta idratazione del corpo è fondamentale, perché contribuisce a donare alla pelle luminosità, elasticità e morbidezza.

A questo proposito, il suggerimento è quello di evitare che l’acqua sia troppo calda durante la detersione: una temperatura eccessiva potrebbe, infatti, mettere sotto sforzo i capillari sanguigni e non porterebbe ad alcun beneficio per la cute.

Articoli correlati: