freelance online

Essere un freelancer è l’aspirazione di molte persone, che vogliono intraprendere una carriera da libero professionista, rifuggendo i rapporti contrattuali con le aziende, in modo da gestire il proprio lavoro in completa autonomia e senza alcun vincolo di subordinazione.

Tuttavia, si parla di lavoro freelance solo se sussistono determinate condizioni, ossia se il soggetto presta la sua opera a più organizzazioni e aziende e dispone di una Partita IVA. Il freelance può svolgere la sua libera professione in diversi contesti: moltissime sono le possibilità che consentono di svolgere il proprio lavoro come freelancer online, mediante l’utilizzo di un semplice PC.

Lavoro freelance: le piattaforme e le offerte online

Se sei un giornalista, un traduttore, un grafico, un fotografo, uno scrittore, un social media manager, un programmatore e vuoi svolgere il tuo lavoro come freelancer, puoi mirare alla ricerca di progetti online, che permettono di svolgere il tuo lavoro in completa autonomia dal tuo ufficio o da casa.

Diverse, infatti, sono le piattaforme utili in questo senso, che mettono in contatto professionisti e aziende che ricercano questo tipo di collaborazione, spesso occasionale o a progetto. Muovere i primi passi nel mondo del lavoro freelance può non essere semplice all’inizio. L’importante è compiere ricerche accurate e sposare solo progetti validi, ossia quelli che garantiscono una reale forma di guadagno.

Questa modalità rende le piattaforme delle valide intermediarie: ponendosi tra i freelancer e le aziende, offrono opportunità reali per farsi conoscere e gettare le basi per collaborazioni future. Tra le migliori piattaforme per freelancer, ci sono:

• Freelancer.com: un sito dedicato proprio a loro, i liberi professionisti. Il sito mette in contatto oltre 7 milioni di persone nel mondo, disponendo di un’offerta davvero vasta. Il sito si fonda sull’offerta e l’acquisto di diversi servizi. I budget delle aziende sono resi noti, per consentire a chiunque di conoscere l’aspetto economico della proposta e, quindi, di valutare se sia conveniente o meno.

Addlance: una delle prime piattaforme pensate per freelancer e aziende, fondata nel 2014. Avvocati, traduttori, scrittori, programmatori possono registrarsi e fare la loro offerta. Le aziende valuteranno la migliore e prenderanno accordi con il libero professionista.

Guru: altro noto sito su cui è possibile pubblicare i propri annunci. La piattaforma dà vita a una fitta rete di contatti che permetterà a chiunque di trovare la soluzione migliore per le proprie esigenze.

Zooppa: su questa piattaforma la creatività regna sovrana. Infatti, il sito è rivolto ai professionisti del marketing, ai video maker e ai grafici. La possibilità di partecipare a diversi concorsi organizzati, potrebbe portare i più talentuosi alla realizzazione del loro primo spot pubblicitario.

Greatcontent: è tra le piattaforme leader per la creazione dei contenuti testuali. Per accedervi bisogna ottenere il via libera, sottoponendosi a un testo di prova che permetterà di valutare le qualità di ciascuno. Quindi, questa piattaforma risulta adatta anche a coloro che stanno muovendo i loro primi passi nell’ambito del lavoro freelance, purché abbiano una notevole capacità di scrittura.

Articoli correlati: