Elenchi puntati html

Gli elenchi puntati mirano a un’organizzazione di contenuti ordinata e immediata. L’html è un linguaggio di markup ideato per permettere l’impaginazione e la formattazione di un ipertesto: un documento sviluppato mediante l’uso di parole chiave.

Ad oggi, l’impiego del linguaggio html risponde soprattutto all’esigenza di conferire ordine alla struttura di una pagina web. Gli elenchi rappresentano un ottimo modo per organizzare i contenuti, restituendo un aspetto ordinato e preciso. Esistono due tipi di elenchi puntati html, da utilizzare secondo le proprie esigenze. Entrambi possono subire diverse personalizzazioni.

Elenchi puntati html: come si utilizzano, a cosa servono

Gli elenchi puntati html rappresentano un modo ottimale per organizzare i contenuti e renderli intuitivi. A seconda delle voci che vogliamo elencare, possiamo decidere quale tipo di elenco utilizzare. Infatti, nello specifico, è possibile scegliere tra elenchi ordinati, in cui compare una scaletta realizzata mediante numeri o lettere, o elenchi non ordinati, ossia quelli puntati.

Nel momento in cui vogliamo, ad esempio, stilare una lista di elementi è opportuno utilizzare gli elenchi puntati, nel caso in cui dobbiamo descrivere diversi passaggi in successione, invece, la scelta più indicata sarebbe quella di optare per una lista numerica o alfabetica. Il linguaggio html permette lo sviluppo di questi tipi di elenchi mediante l’utilizzo di specifici tag.

L’elenco ordinato, ossia preceduto da lettere o numeri, è introdotto mediante il tag <ol> che sta a indicare proprio l’ordered list, ossia una lista ordinata, quelli non ordinati prevedono, invece, l’impiego del tag <ul>, con cui si indica l’unordered list, ossia una lista non ordinata. La corretta modalità di scrittura prevede l’apertura del tag prima dell’elencazione delle voci e la chiusura dello stesso al termine dell’elenco (mediante l’impiego del simbolo /). Le voci dell’elenco devono essere precedute dal tag <li>. Sebbene la chiusura di questo tag non sia obbligatoria, è consigliato per restituire un aspetto più ordinato. Un elenco in html segue la seguente struttura:

  • <ol> o <ul>(in base alla propria scelta)
  • <li>primo elemento</li>
  • <li>secondo elemento</li>
  • <li>terzo elemento</li>
  • <li>quarto elemento</li>
  • </ol> o </ul> (in base alla scelta iniziale)

Come possono essere personalizzati

Ciascuna lista può essere ulteriormente modificata. Infatti, una serie di attributi possono contribuire a fornire a un elenco in html maggiori personalizzazioni. Quello type, ad esempio, permette di cambiare la numerazione tipica degli elenchi ordinati, favorendo la scelta di lettere dell’alfabeto sia maiuscole che minuscole o di numeri romani.

Se applicato, invece, ad elenchi non ordinati, permette di modificare il simbolo dell’elenco, che di default è un pallino pieno. Facendo seguire al type la voce square è, infatti, possibile modificare il simbolo in un quadrato, scegliendo di inserire la voce circle, invece, è possibile avere un cerchio vuoto. L’attributo start, invece, consente di partire da un numero diverso da 1 e da una lettera diversa dalla prima dell’alfabeto, ossia dalla A.

Gli elenchi in html sono semplici da realizzare e conferiscono a una pagina web maggiore ordine e chiarezza, quindi, il loro utilizzo deve essere favorito ogni qualvolta risulti necessario specificare delle voci in un elenco.

Articoli correlati: