Il termine autocarro fa generalmente riferimento a tutti quei mezzi di trasporto pensati per trasportare merce di varia natura. Questo vuol dire che gli autocarri, a differenza di altri veicoli dotati di rimorchi o semirimorchi, sono costituiti da un unico corpo e che, soprattutto, è fornito di una propria forza motrice. Gli autocarri, anche noti in gergo come “camion”, vengo impiegati per lo svolgimento di attività di trasporto su territorio nazionale ed estero.

Oltre ai modelli dotati di montacarichi o furgonato classico, esistono infatti versioni munite di silos e/o cisterne (utilizzate, ad esempio, per contenere tanto liquidi alimentari quanto prodotti chimici), così come esistono versioni costituite da cassone e gru (utilizzate tendenzialmente per il carico e lo scarico di materiali pesanti). Come è facile intuire, si tratta di mezzi di grande valore, che devono obbligatoriamente essere assicurati per diverse ragioni: al di là delle evidenti necessità legali infatti, risulta necessario proteggere tanto il valore del veicolo quanto quello del suo contenuto, specie nel caso in cui si tratti di un mezzo adibito al trasporto professionale.

Come assicurare un autocarro

Le assicurazioni per autocarro funzionano in maniera concettualmente molto simile a quelle classiche dedicate ad auto o moto: il richiedente, che deve possedere alcuni requisiti di base, dovrà fornire i documenti richiesti alla compagnia assicurativa prescelta per potere usufruire della copertura messa a disposizione. Al giorno d’oggi esistono tantissime polizze pensate appositamente per questo particolare tipo di veicoli e può essere complicato individuare quella più adatta alle proprie esigenze: ecco perché è sempre consigliato calcolare il preventivo per confrontare le proposte delle più importanti compagnie assicurative così da scegliere quella più adeguata alle proprie necessità. Quando si effettua un preventivo, è importante anche considerare tutte quelle polizze aggiuntive che garantiscono una copertura completa del mezzo e che andranno ad influire sul costo finale dell’assicurazione.

Documenti e requisiti necessari

Come detto in precedenza, per potere richiedere una polizza autocarro ad un’assicurazione è necessario essere in possesso di alcuni dati. Si tratta infatti di avere con sé dei documenti identificativi validi ed il libretto di circolazione del veicolo che si intende assicurare; in alternativa, un cliente che non abbia ancora acquistato l’autocarro in questione,  dovrà per lo meno essere in grado di fornire la sua targa e la sua portata.

Queste le informazioni base, che potrebbero variare in base al tipo di richiesta specifica: infatti spesso le polizze legate a mezzi ad uso professionale comportano la presentazione di dati più specifici, atti a descrivere al meglio l’attività per cui verrà utilizzato il mezzo da assicurare.

Assicurazione per autocarro: costi variabili e preventivi online

I costi di una polizza assicurativa per autocarri variano a seconda di alcuni parametri come, ad esempio, la portata del veicolo, il settore professionale in cui viene impiegato e l’uso che se ne intende fare (potrebbe essere conto proprio, così come potrebbe essere conto terzi). E ancora, ad influire sul costo finale dell’assicurazione ci sono i chilometri percorsi dal veicolo, la sua classe di merito ed altri dati quali, ad esempio, la presenza di un sistema antifurto installato, oppure la scelta di inserire nella polizza anche l’assistenza stradale.

Per sapere qual è la spesa finale da sostenere è opportuno richiedere dei preventivi online, inserendo tutti i dati richiesti, così come gli elementi opzionali che si intendono aggiungere alla copertura base, in modo da confrontare la polizza che risulti essere la più conveniente tra quelle proposte dalle diverse compagnie assicurative.

Scegliere di inserire o meno queste opzioni aggiuntive, permette al cliente di sottoscrivere un’assicurazione personalizzata che risponda al meglio alle sue necessità. A tal proposito è bene ricordare un ultimo aspetto da tenere a mente, ovvero quello della percorrenza chilometrica annua: solo il cliente sa quale uso effettivo farà del proprio autocarro ed è bene considerare questo tipo di informazioni, in modo da valutare al meglio le diverse polizze prese in esame.

Articoli correlati: