Chiunque possieda un’automobile dovrebbe conoscere con precisione le normative relative alla sostituzione stagionale degli pneumatici, così da essere sempre perfettamente in regola, oltre a circolare in assoluta sicurezza.

Infatti, gli automobilisti possono decidere di optare, oltre che per gomme quattro stagioni, per pneumatici stagionali, che prevedono l’alternanza di soluzioni invernali ed estive. Queste ultime, nello specifico, in base alla normativa vigente devono essere montate annualmente sulla propria auto, salvo specifiche eccezioni, a partire dal 15 di aprile, con un margine di tolleranza di un mese.

È quindi opportuno per gli automobilisti premunirsi di pneumatici estivi di ottima qualità, così da essere attrezzati per tempo a effettuare il cambio gomme. Il vasto assortimento di pneumatici estivi di Fiorini Gomme, a questo proposito, permette a ogni utente di scegliere direttamente online il modello più adatto alle proprie necessità, sulla base del modello di auto, delle caratteristiche tecniche e del budget a diposizione.

Pneumatici estivi: principali caratteristiche

La principale differenza tra gli pneumatici invernali e quelli estivi è visibile nel disegno e nella conformazione del battistrada.

Infatti, le gomme invernali sono progettate per garantire una maggiore presa sui terreni ghiacciati, grazie alla presenza di un battistrada dalle scanalature molto profonde, mentre gli pneumatici estivi, al contrario, sono conformati per resistere bene all’asfalto surriscaldato, bagnato e molto umido.

In commercio, grazie alle possibilità della rete, è attualmente possibile trovare anche pneumatici economici di ottima qualità. In questo modo, sarà possibile per qualsiasi consumatore coniugare le prestazioni ottimali della propria auto a un risparmio economico importante.

Sul portale ufficiale di Fiorini Gomme, per esempio, è possibile visualizzare nel dettaglio ogni caratteristica degli pneumatici estivi economici proposti, così da procedere agli acquisti in modo del tutto consapevole e sicuro.

Perché effettuare il cambio degli pneumatici

Nella maggior parte dei casi, la sostituzione delle gomme è raccomandata, come si è detto, non solo per evitare le sanzioni, ma anche per viaggiare sicuri. È bene considerare che le gomme invernali sono realizzate per sopportare le basse temperature e offrono ottime prestazioni fino a quando non vengono superati i 6° / 7° C.

La mescola degli pneumatici invernali con il sopraggiungere delle alte temperature tipiche del clima estivo, invece, tende a consumarsi rapidamente, con il risultato di un livello di aderenza molto basso, che può tradursi in una limitata tenuta di strada e in un allungamento della frenata.

Questo significa che l’uso degli pneumatici stagionali sia da preferirsi nella maggior parte dei casi, soprattutto per chi conduce spostamenti frequenti in aree geografiche dove le differenze di temperatura tra i mesi invernali e quelli estivi sono rilevanti.

Gli pneumatici estivi mantengono prestazioni eccellenti anche con temperature superiori ai 20° C e in presenza di asfalto surriscaldato, assicurando una distanza di frenata ridotta al minimo e offrendo una maggiore stabilità e tenuta anche sulle strade  rese scivolose da strati d’acqua che possono formarsi improvvisamente, a causa per esempio di acquazzoni e temporali estivi.

Per questo è preferibile procedere con la sostituzione degli pneumatici e il montaggio delle gomme estive anche nelle situazioni in cui non sia obbligatorio, come nel caso in cui siano montati sulla propria auto pneumatici invernali con codice di velocità adeguato.

Infine, la sostituzione stagionale, oltre a garantire una maggiore tranquillità all’automobilista, consente anche di risparmiare, considerando che con le temperature superiori a 7° C il battistrada delle gomme invernali tenderebbe a perdere consistenza e a consumarsi molto più rapidamente, con il risultato di una minore durata complessiva nel tempo.

Articoli correlati: