Le affettatrici Berkel sono macchine singolari e preziose. Possiedono una lunga storia, iniziata in Olanda addirittura nel 1869, e costituiscono ancora oggi un vero e proprio simbolo nel mondo degli strumenti e degli accessori destinati ai professionisti della salumeria e della macelleria.

A caratterizzare queste macchine è il particolare movimento meccanico, sofisticato e preciso, ideato dal fondatore stesso del marchio, Willhelmus Adrianus van Berkel, macellaio di professione ma con una grande passione per la progettazione e costruzione di questo tipo di meccanismi.

Proprio in merito alla sua lunga esperienza sul campo, è stato in grado di ideare uno strumento che riproducesse, con un complesso sistema meccanico, il movimento preciso di una mano che affetta con un coltello.

Trasformata in un brevetto, l’idea originale di Berkel ha dato inizio ad una produzione di macchine affettatrici professionali di altissima qualità, che ancora oggi costituiscono una presenza iconica nelle migliori salumerie di tutto il mondo, definite dall’inconfondibile design, semplice e armonioso, e dal tipico colore rosso intenso, abbinato ad elementi in acciaio lucido.

Nel corso degli anni, il marchio Berkel si è evoluto fino ad essere acquisito da un gruppo multinazionale, tuttavia è ancora possibile trovare sul mercato modelli di affettatrice Berkel d’epoca, dalla meccanica perfetta e completamente rimessi a nuovo.

Le celebri affettatrici a volano, restaurate in ogni minimo dettaglio e funzionanti, costituiscono ancora oggi, come oltre cento anni fa, un accessorio immancabile in tutti i negozi più prestigiosi.

Affettatrici perfettamente funzionanti ma anche pezzi da collezione

Un’affettatrice a volano Berkel, completamente restaurata e in grado di funzionare perfettamente, non è solo un elegante accessorio vintage per le salumerie, ma anche un complemento d’arredo di grande valore estetico e raffinatezza, ideale da lasciare in mostra nella cucina di un ristorante o di un hotel, così come in un ambiente privato arredato con originalità.

Non per niente, le affettatrici Berkel storiche sono apprezzate da designers di interni e architetti, che le utilizzano spesso per la realizzazione di progetti in ambienti residenziali di notevole eleganza.

Acquistare una Berkel originale costituisce quindi anche un’eccellente occasione di investimento, adatta a chi desideri completare la propria casa con un oggetto di arredo raro ed esclusivo.

Come avviene il restauro delle affettatrici originali Berkel

Le affettatrici Berkel originali vengono restaurate con l’intento di riportare alla luce sia le funzionalità che l’aspetto estetico originali. Ognuna di queste macchine può essere considerata infatti una vera e propria opera d’arte, dalle elevate prestazioni meccaniche e dall’estetica raffinata. Oltre a rispettare quelle che sono le caratteristiche tecniche della macchina, per effettuare il lavoro di restauro vengono impiegati colori, vernici e materiali adatti ad essere a contatto con gli alimenti.

Il processo di restauro di una Berkel si compone di diverse fasi. Ogni affettatrice viene smontata completamente, per poi sottoporre i vari pezzi al lavaggio e al trattamento di sabbiatura, al fine di liberarli completamente da incrostazioni e ossidazioni.

A questo punto, le varie parti dell’affettatrice vengono carteggiate e stuccate con cura per poi essere riverniciate con 11 mani di apposita vernice per alimenti, nei colori originali di Berkel.

Dopo le eventuali decorazioni, eseguite manualmente tramite l’uso dell’aerografo, la macchina viene ulteriormente trattata con una vernice trasparente, lucidata e rimontata con la massima precisione. Qualora fosse necessaria la sostituzione di alcune parti, vengono utilizzati solo pezzi di ricambio originali.

Un’affettatrice Berkel restaurata, dal colore rosso intenso, è perfetta da lasciare in vista dietro il banco di un negozio o nella cucina di un locale in stile retrò, ma anche nella casa di chi predilige lo stile industriale. È possibile acquistarla già perfettamente restaurata e rimessa a nuovo, mentre chi ne possiede già un vecchio modello può richiedere la revisione completa, il restauro e la verniciatura.

Articoli correlati: