Milano

Non c’è da stupirsi se Milano è una delle città italiane più visitate e famose d’Italia. Del resto, il capoluogo lombardo riesce a soddisfare le esigenze di tutti.Centro della moda e della vita mondana, Milano è una città che piace molto anche ai giovani, che grazie alle numerose proposte, non possono annoiarsi. Milano non è solo una città dedita al divertimento: il capoluogo offre molto di più, infatti, dispone di un vasto patrimonio artistico e culturale. Un luogo in cui immergersi, tra mille sfaccettature, cercando di coglierle tutte, senza alcuna distrazione.

Cosa vedere nel capoluogo lombargo

Chiunque voglia recarsi a Milano per un breve soggiorno, non faticherà a trovare in questa città, tutto quello di cui ha bisogno. La città è colma di strutture ricettive e luoghi di ristoro, che sapranno rispondere alle vostre richieste senza deludere. Spostarsi per Milano sarà semplicissimo. Nonostante la città sia molto affollata, riesce a mantenere un’ottima stabilità nelle corse dei mezzi di trasporto, rispettando gli orari delle tabella di marcia. Tra i maggiori punti d’interesse della città, meritano di essere annoverati:

  • Il Duomo di Milano: i lavori alla Basilica hanno richiesto mezzo millennio, prima di giungere al termine. L’ultima facciata, infatti, è stata conclusa solo nel 1.800. Al suo interno è possibile ammirare i bellissimi portali di bronzo e i numerosi altorilievi, oltre che le immagini della Vergine, di S. Ambrogio (il patrono della città) e numerose illustrazioni, come quella del Giudizio Universale
  • La Scala di Milano: altro luogo suggestivo della città, situato nell’omonima piazza. La Scala di Milano è uno dei teatri più belli del mondo. Al suo interno si sono esibiti alcuni dei personaggi più prestigiosi in ambito internazionale, tra cui la meravigliosa Maria Callas
  • Il Castello Sforzesco: un edificio del 1358, situato proprio al centro della città di Milano. Baluardo della famiglia Visconti, il castello fu eretto per difendere la città durante l’invasione di Venezia. Il palazzo ha ospitato durante il Rinascimento, il grande Leonardo da Vinci, durante i suoi laboratori d’arte. Oggi, il castello rappresenta una dei più noti punti d’attrazione di Milano, poiché sede di diversi musei, frequentati dagli estimatori d’arte che giungono in città
  • La Galleria Vittorio Emanuele II: è di certo uno dei punti più noti del capoluogo lombardo. Noto nucleo commerciale, la Galleria è un luogo frequentato da chiunque voglia fare acquisti e dedicarsi allo shopping di lusso.

Soggiorno a Milano: dove pernottare e mangiare

Milano è una città particolare, che sa offrire, arte, cultura, svago e un contatto inaspettato con la natura. Gli amanti del verde potranno visitare Parco Sempione, nei pressi del Castello Sforzesco. Il parco si diffonde su un’area distesa circa 400.000 metri quadrati, realizzata alla fine dell’Ottocento. Chiunque voglia soggiornare a Milano, può prenotare una struttura ricettiva nel cuore della città, oppure optare per i mini appartamento, che offrono possibilità d’affitto per periodi brevi.

Chi non vorrà spendere una somma eccessiva, potrà decidere di soggiornare in quartieri periferici, come in zona Moscova e spostarsi con i mezzi di trasporto locale o decidere di noleggiare un’auto. Il centro di Milano è una zona a traffico limitato, per cui l’ingresso per 24 ore richiede il pagamento di circa 5 euro. La città è colma di punti di ristoro, tuttavia, il consiglio è di evitare i luoghi turistici, in cui si spendono cifre esorbitanti per consumare un pasto. Milano offre numerose soluzioni anche per il pernottamento. Se preferite essere in zona centro, non farete fatica a trovare alberghi e soluzioni, proprio nei pressi della stazione centrale. I giovani possono optare per la zona dei Navigli, centro della movida locale, in cui il divertimento e svago sono assicurati.

Articoli correlati: