Impiegati sin dai tempi più antichi, i cavalli da sempre hanno affiancato l’uomo in ogni sua attività grazie alla loro velocità e potenza. In sella ai cavalli, numerosi condottieri hanno vinto prestigiose battaglie; nel Medioevo, invece in sella ad essi, i cavalieri hanno tramandato grandi ideali: forza, virtù, tenacia e devozione nei confronti dei propri sudditi. In tempi più recenti i cavalli sono stati adoperati per numerose attività ludiche, ad esempio l’ippica, ma anche per funzioni molto importanti: infatti l’Arma di Cavalleria è un corpo che fa parte dell’Esercito Italiano.

La Cavalleria dell’Esercito Italiano ha origini molto antiche: la sua genesi risale alla cavalleria sabauda attiva sin dal 1688. Nel corso di numerosi secoli essa ha dato lustro alla patria: durante la Grande Guerra sono stati proprio i reggimenti di Genova e Novara a bloccare l’avanzata nemica verso il Piave. La Cavalleria da sempre ha svolto importantissime funzioni: infatti, nonostante vi siano state numerose riforme che piano piano hanno ridimensionato il ruolo della cavalleria, essa è riuscita comunque a riacquistare la propria importanza. Oggi vediamo insieme quali sono le formazioni più importanti.

Squadroni

Lo squadrone è un’unità militare terrena (anche corazzata) composta da circa 25 cavalli. In genere è formata da quattro plotoni da combattimento ed uno da comando, ed esso viene inserito in un’unità maggiore chiamata “gruppo di squadroni”, che rappresenta il livello superiore di una unità militare. In generale, tuttavia, questa unità militare esiste solamente in quei dipartimenti storici che utilizzavano effettivamente i cavalli poi, grazie al progresso scientifico, sostituiti con dei mezzi meccanici.

Gruppo Squadroni

Il gruppo squadroni è un’unità militare di livello superiore agli squadroni: è composta, quindi, da più squadroni per un totale di circa 135 cavalli. Una delle più conosciuti è il gruppo squadroni “Cavalieri di Nighelli” che combatté in diverse guerre. Si costituì nel 1935 e la sua nascita fu dovuta alla campagna d’Etiopia; il gruppo si sciolse il 27 novembre del 1941.

Reggimenti

Il reggimento è un’unità militare composta da circa 400 cavalli, fra i più importanti reggimenti ricordiamo: “Nizza Cavalleria”, “Piemonte Cavalleria”, “Savoia Cavalleria” e “Genova Cavalleria”. Il reggimento “Piemonte Cavalleria” è fra quelli più antichi dell’Esercito Italiano: le sue origini risalgono alla fine del Seicento in seguito alla richiesta del Duca Vittorio Amedeo II. Questi reggimenti, in ogni caso, si sono ricoperti di numerose onorificenze per aver combattuto durante la prima e nella seconda guerra mondiale, nonché in numerose altre battaglie.

Drappelli

Il drappello è un’unità militare suddivisa in bandiere, ognuna delle quali comprendente circa 50 cavalleggeri (corpo della cavalleria leggera) guidati da un condottiero.

Articoli correlati: