L’arrivo delle alte temperature mette a dura prova anche gli amanti della stagione estiva. Quali dessert freschi e golosi meglio si adattano a questo periodo di caldo torrido? Sicuramente il gelato rimane un must della gastronomia italiana, ma come preparare una ricetta composta al 100% di sola frutta fresca? La soluzione più idonea in questo caso si dimostra essere la frutta gelata.

Questo dessert mette d’accordo sia grandi che piccini, componendosi di frutta fresca di stagione lavorata come avviene per il gelato tradizionale. La preparazione della frutta gelata si dimostra piuttosto semplice e veloce, adatta anche a chi in cucina non ha mai messo piede! Che cosa stiamo aspettando allora? Scopriamo insieme, all’interno dei paragrafi successivi, gli ingredienti e gli step necessari per portare in tavola la frutta gelata.

Ingredienti per la ricetta

Per preparare la frutta gelata occorrono diverse tipologie di frutta fresca tra cui: 600 grammi di mango, 1,2 kg di melone, 2 kg di ananas, 500 grammi di fragole, 500 grammi di more. La frutta gelata può essere preparata anche con diverse altre tipologie di frutta, a seconda dei propri gusti personali.

Step da seguire per la realizzazione della frutta gelata

Per realizzare la frutta gelata si può partire dalla pulizia del melone, eliminando tutti i semi e la buccia del frutto. Il melone deve essere diviso inizialmente a metà e successivamente a fette, da ognuna delle quali ricavare diversi dadini. Il melone tagliato deve quindi essere riversato su un vassoio e ricoperto con la pellicola trasparente, lasciato riposare in freezer.

A questo punto si può passare alla preparazione dell’ananas eliminando la base e il ciuffo. L’ananas deve essere tagliata in quattro fette, rimuovendo sia la buccia che la parte più legnosa. Come per la preparazione precedente anche in questo caso si devono ricavare diversi dadini da ogni fetta, riposti su un vassoio e trasferiti in freezer coperti dalla pellicola trasparente per circa 12 ore.

La preparazione della frutta gelata può proseguire con l’eliminazione della buccia del mango e il taglio a dadini. Anche questa volta il frutto deve essere lasciato riposare in freezer coperto dalla pellicola. La stessa procedura deve essere riservata alle fragole, tagliate a metà e private del ciuffetto verde. Le more possono essere lasciate intere e riposte in freezer dopo essere state accuratamente lavate.

Trascorse almeno 12 ore la frutta congelata potrà essere tritata all’interno di un mixer elettrico, fino ad ottenere la consistenza di una crema omogenea e liscia. Ogni frutto può essere tritato separatamente e aggiunto in seguito in coppe monodose secondo i propri gusti personali. La frutta gelata deve essere consumata immediatamente dopo lo step con il mixer, ottenendo una consistenza a metà tra il gelato e la granita.

Articoli correlati: