Per chi utilizza normalmente un autocarro, un furgone o un veicolo commerciale, la polizza assicurativa deve corrispondere esattamente non solo al tipo di automezzo, ma anche alla destinazione di utilizzo, che potrebbe riguardare il contesto privato e personale oppure riferirsi ad un’azienda o ad altre situazioni di carattere professionale.

Principalmente, un autocarro o un furgone possono essere utilizzati in ambito privato o famigliare oppure nello svolgimento di un’attività lavorativa. È quindi importante che siano assicurati con una polizza specifica, in grado di offrire le coperture necessarie al contesto di utilizzo del veicolo.

In passato, venivano assicurati anche automezzi destinati ad un utilizzo promiscuo, vale a dire destinati sia ad un uso privato che professionale: si tratta comunque di una categoria ormai non più utilizzata e limitata a pochi veicoli tuttora in circolazione.

Polizza assicurativa autocarro per uso professionale o aziendale

Quando si parla di un autocarro destinato ad un uso aziendale si intende un mezzo intestato ad un professionista, ad una ditta individuale o ad una società, ed è considerata la situazione più comune per questo tipo di veicoli.

Nella scelta della polizza assicurativa, è bene considerare che la destinazione di utilizzo è di estrema importanza: usare o assicurare un mezzo per finalità differenti da quelle di immatricolazione potrebbe compromettere la copertura e creare seri problemi.

Un autocarro aziendale può anche essere assicurato per essere utilizzato da parte di terze persone, ovvero da operatori che usano il veicolo per il trasporto di merci ma non sono i proprietari del mezzo né gli intestatari della polizza. Di solito, le coperture per un veicolo aziendale includono la tutela delle merci trasportate e, in base al tipo si attività a cui si riferiscono, possono prevedere alcune restrizioni temporali.

Per non commettere errori, è importante verificare la destinazione di utilizzo dell’automezzo stabilita al momento dell’immatricolazione, controllando eventualmente il libretto di circolazione.

Gli elementi principali di una polizza autocarro per uso professionale sono i seguenti:

  • massimali, da scegliere sempre piuttosto elevati, soprattutto per i veicoli di maggiore dimensione
  • La franchigia, che riguarda la spesa da sostenere in caso di sinistro
  • Le coperture accessorie da aggiungere alle obbligatorie, tra cui la tutela delle merci non solo durante il trasporto ma anche in fase di carico e scarico
  • Le limitazioni di utilizzo legate all’attività professionale

Polizza assicurativa autocarro per utilizzo personale e privato

Con la definizione di utilizzo personale di un autocarro si intende che il proprietario o intestatario del mezzo non possiede partita Iva e non è titolare di un’attività. In questa categoria sono inclusi non solo i furgoni o gli autocarri tradizionali, ma anche pick-up e van, spesso usati per il tempo libero e lo sport.

L’assicurazione di un autocarro per uso privato possiede caratteristiche molto simili a quella di una semplice automobile, viene proposta di solito ad un costo maggiore di una polizza per uso professionale, non prevede limiti di orario nell’utilizzo del mezzo e può includere diverse coperture accessorie in relazione alle preferenze e alle esigenze personali.

I parametri da considerare nella scelta di una polizza assicurativa privata sono:

  • massimali, da preferirsi sempre piuttosto elevati
  • La franchigia da pagare in caso di incidente
  • Le coperture accessorie, da aggiungere secondo le proprie preferenze a quelle obbligatorie

In ogni caso, che si tratti di un veicolo personale o aziendale, il suggerimento è sempre quello di confrontare più preventivi e valutare quale può essere la polizza che meglio si addice alla propria situazione.

Articoli correlati: