In che cosa consiste il pattinaggio di figura? La disciplina sportiva rientra all’interno delle categorie individuali invernali, sia di coppia che di squadra, dove gli atleti eseguono su una pista di ghiaccio particolari figure indossando i pattini idonei per la superficie. I vari esercizi del pattinaggio di figura prevedono l’esecuzione di salti, trottole e passi accompagnati da una base musicale.

Il pattinaggio di figura fu la prima disciplina sportiva invernale ad essere inclusa all’interno delle Olimpiadi del 1908. In Italia il pattinaggio di figura si è imposto all’interno delle Olimpiadi di Torino nel 2006 andando a sostituire il pattinaggio artistico.

Le specialità del pattinaggio di figura

La disciplina sportiva del pattinaggio di figura prevede quattro differenti specialità suddivisa in 3 su ghiaccio ed 1 su pista. Il pattinaggio di figura su ghiaccio prevede una specialità individuale maschile – disciplina olimpica; una specialità individuale femminile – disciplina olimpica; una a coppie – disciplina olimpica; una variante di danza su ghiaccio (solo per coppie) – disciplina olimpica; una variante di pattinaggio sincronizzato – non ancora disciplina olimpica.

Il pattinaggio di figura su pista prevede invece una specialità di pattinaggio artistico a rotelle, una versione di pattinaggio artistico in linea (principalmente individuale). Nel pattinaggio artistico le gare vengono suddivise in due prove a programma corto e programma libero, mentre nel pattinaggio di figura le competizioni vengono suddivise in due prove denominate short program e free program.

Il primo campionato di pattinaggio di figura si è svolto nel 1896, comprendendo soltanto la categoria individuale maschile, mentre la categoria femminile fu aggiunta nel 1906. Per oltre cento anni la disciplina sportiva del pattinaggio di figura è stata giudicata tramite il sistema 6.0, sostituito nel 2003 per decisione del Presidente dell’ISU, Ottavio Cinquanta, modificando quanto previsto dal precedente regolamento.

Odiernamente le linee guida valutano ogni dettaglio e movimento, assegnando un GOE preciso in ogni competizione di pattinaggio di figura. I punteggi vengono suddivisi in due parti: la parte tecnica e la parte del punteggio dei componenti del programma. L’attività agonistica internazionale di pattinaggio di figura viene organizzata dalla International Skating Union (ISU), mentre sul territorio italiano la disciplina rientra all’interno delle competenze della Federazione Italiana Sport del Ghiaccio (FISG).

A differenza del pattinaggio di figura la variante della disciplina del pattinaggio sincronizzato non è ancora stata inserita in via ufficiale all’interno del programma dei Giochi Olimpici Invernali, inserito soltanto in occasione delle Universiadi di Torino nell’anno 2007.

Articoli correlati: