Il digiuno può essere associato ad uno stile di vita sano e corretto nel rispetto della sua osservanza salutare, data dalla periodicità e dalla temporaneità della pratica stessa, evitando tutti i rischi salutari legati invece ad una pratica protratta nel tempo. Digiunare una volta alla settimana può, a tutti gli effetti, apportare diversi benefici all’organismo.

Digiuno salutare: distinguere la fame vera dalla fame emotiva

All’interno della propria alimentazione quotidiana si dovrà riconoscere la sensazione legata alla fame vera da quella emotiva, per la quale ci si ritrova spesso ad assumere cibo in corrispondenza di un’alterazione dell’umore, degli attacchi di fame nervosa dovuti ad ansie e periodi stressanti, compromettendo non soltanto il proprio regime dietetico ma anche la salute dell’organismo.

Il digiuno settimanale, inteso come un periodo pari a 24 ore incentrato sulla depurazione dalle tossine in eccesso presenti nell’organismo, prevede un’esclusione dei cibi solidi favorendo il recupero delle energie sottostando ad un regime caratterizzato da frullati di frutta senza zucchero, centrifugati di verdure, latte ed eventuale aggiunta di frutta secca per un’intera giornata.

Il digiuno settimanale associato ad un corretto riposo può dimostrarsi benefico per la salute di corpo e mente, favorendo la rigenerazione degli organi interni. Il corpo umano, secondo le ricerche mediche e scientifiche, si dimostra in grado di sopravvivere per circa dieci giorni senza mangiare prima di riportare danni seri in direzione di organi e funzionalità. Tuttavia, il digiuno salutare, non deve essere protratto per un periodo superiore ai tre giorni consecutivi, vantando il suo massimo effetto in 24 ore settimanali.

Digiunare una volta a settimana: benefici

Digiunare una volta alla settimana, per 24 ore consecutive, integrando al proprio piano alimentare alimenti liquidi come frullati e centrifugati ad azione depurativa contro le tossine in eccesso. Tra i benefici del digiuno salutare non si trova un dimagrimento ponderale ma un recupero della lucidità mentale, favorendo la rigenerazione degli organi, un equilibrio armonico dell’umore, senza oltrepassare un apporto calorico pari a 300 kcal. In abbinamento al digiuno si dovrà assicurare al copro un riposo di almeno 8 ore, recuperando forze ed energie anche a livello psichico.

Nella giornata scelta per il digiuno salutare si potranno quindi assumere: frullati a base di frutta fresca di stagione senza zucchero, centrifugati di verdure fresche di stagione, infusi e tisane, brodi vegetali, acqua, tè, spremuti di agrumi. In presenza di particolari patologie, disturbi o trattamenti farmacologici, ma anche stato di gravidanza e allattamento il digiuno settimanale dovrà invece essere evitato.

Articoli correlati: