È a Barcellona che si sta assistendo alle principali rivoluzioni nel campo della telefonia. Qui vengono presentati i nuovi modelli di smartphone come, ad esempio, i nuovissimi modelli pieghevoli che possono fungere anche da tablet. Ma c’è di più, nella città catalana è in arrivo anche una carica di colossi tecnologici made in China.

Si prepara una mostra dove verranno esposti i telefoni di domani, i gioielli della tecnologia cinese. Il tutto avverrà in occasione della MWC19, ovvero la fiera del settore telefonia che nell’anno in corso ha abbandonato il vecchio nome di Mobile World Congress per identificarsi solo in quella sigla.

Il nuovo nome rispecchia la nuova anima della fiera che ormai si è aperta a parlare e mostrare le nuove forme di comunicazione e connessione. Sugli scudi ovviamente il 5G che rappresenta il futuro delle nuove connessioni per cellulari superveloci su internet, ma non solo. Molti più device stanno per essere connessi alla rete: dall’auto al frigorifero, dalle macchine industriali alle luci cittadine.

La fiera delle nuove tecnologie in Catalogna

La kermesse ha avuto inizio il 25 febbraio ed è destinata ad attirare moltissimi visitatori. Si parla di una superficie di oltre 10 mila metri quadrati dove troveranno spazio 2200 aziende e oltre 100 mila visitatori di 200 Paesi al mondo. Saranno presenti alcune delle principali aziende mondiali come Zte, Facebook, Google, ma non mancherà il settore automotive con BMW, Seat e Mercedes. Insomma i big della tecnologia ci saranno tutti tranne Apple che come sempre diserta la fiera.

Nel weekend si prevede che i protagonisti saranno i produttori di smartphone. Tra i marchi più attesi ci saranno Oppo, Huawei e Xiaomi con la visione dei telefoni pieghevoli, un segmento dove Samsung gioca d’anticipo avendo già presentato alcuni modelli in precedenza. Anche se da noi le novità non mancano e sono state presentati alcuni modelli innovativi presso i negozi di telefonia fastweb a Milano. Si perché l’Italia è uno dei paesi dove la telefonia gioca un ruolo molto importante, visto l’altissimo numero di appassionati. Molto è dovuto anche alle offerte degli operatori come, appunto, Fastweb che hanno permesso di avere una connessione ad altissima velocità praticamente ovunque. Ma torniamo alla fiera e vediamo quali sono le novità più tecnologiche in arrivo.

La grande attesa è tutta per gli schermi flessibili che promettono di diventare la nuova grande rivoluzione della telefonia a 12 anni dalla prima quando Steve Jobs lanciò sul mercato i primi smartphone. Il mercato intanto è in affanno colpito da una scarsità di innovazione e prezzi sempre più alti.

Nel 2018 le vendite hanno tenuto botta facendo registrare un aumento seppur modesto del +1,2% che tuttavia è dovuto soprattutto alle aziende cinesi. Aziende come Samsung ed Apple hanno chiuso l’anno in perdita mentre le aziende cinesi hanno messo a segno crescite considerevoli. La Cina traina il mercato globale, intanto però sarà la Nokia proprio alla fiera a lanciare uno smartphone di fascia alta tutto nuovo con un secondo schermo che si stacca come una custodia e raddoppia le dimensioni del display.

Ma non finisce qui perché alla fiera verrà mostrato davvero di tutto. Le innovazioni in un settore dinamico come quello della telefonia sono davvero moltissime. D’altronde innovare è fondamentale per tenere alta l’attenzione dei consumatori e far sì che ci siano sempre nuovi prodotti da acquistare. Ci saranno da ammirare i telefoni indistruttibili in grado di resistere a qualsiasi tipo di pressione, passando per quelli con la action cam integrata. Avranno occasione per mostrare i loro prodotti anche aziende provenienti da Paesi outsider come l’Argentina e l’India.

Articoli correlati: