Quali procedure seguire per aprire un conto corrente in Svizzera in modo totalmente legale? Diversi contribuenti italiani, a fronte del rischio di una tassazione sul patrimonio cittadino privato, hanno optato per un trasferimento del capitale all’interno del paese svizzero, parte dei ‘paradisi fiscali’ in virtù delle agevolazioni fiscali presenti. In rapporto alla possibilità futura di un prelievo forzoso sui conti correnti italiani trasferire il proprio patrimonio in Svizzera risulta una delle alternative più gettonate.

Come aprire un conto corrente in Svizzera: caratteristiche

Per poter aprire un conto corrente in Svizzera seguendo le procedure legali si dovranno seguire determinati passaggi a carattere burocratico e fiscale. I contraenti dovranno rispettare la necessità della dichiarazione dell’importo all’interno della dichiarazione dei redditi, risultando completamente rintracciabile nell’eventualità di controlli fiscali a contrasto dell’evasione.

Tra i requisiti indispensabili per l’apertura di un conto corrente in Svizzera si trovano la necessità della maggiore età da parte del contraente, la presentazione di un documento di identità a validità in corso. L’istituto corrente svizzero provvederà automaticamente alla verifica dell’istruttoria valutativa nei confronti del contraente italiano, integrando un colloquio conoscitivo allo scopo di identificare la provenienza dell’importo di denaro e le ragioni del loro trasferimento.

Il territorio svizzero prevede regole ferree in merito alla dubbia provenienza dei capitali all’interno del paese, contrastando il riciclaggio di denaro sporco in modo particolarmente selettivo. L’istruttoria di verifica per l’apertura di un conto corrente in Svizzera si baserà in particolar modo sullo scopo del deposito, favorendo soprattutto gli eventuali trasferimenti a scopo di acquisti immobiliari.

Come aprire un conto corrente in Svizzera: possibili cause del rifiuto

Quali motivazioni potrebbero presentarsi a fronte di un rifiuto da parte degli istituti bancari svizzeri nella richiesta d’apertura di un conto corrente? Primo tra questi la dubbia provenienza del denaro illecito, ma anche l’esercitazione da parte del contraente di un’esercitazione politica, estesa anche al livello provinciale, per la quale si richiederà la necessità di provvedere all’apertura di un’attività imprenditoriale.

A seguito dell’autorizzazione per l’apertura di un conto corrente in Svizzera si dovranno sottoscrivere diversi documenti burocratici, sotto l’obbligo di un deposito all’interno del conto pari ad almeno  5.000 franchi svizzeri, corrispondenti a 4.400 euro. All’interno degli istituti bancari svizzeri potranno essere aperte tre diverse tipologie di conto: il conto corrente personale, il conto corrente di risparmio, il conto d’investimento. Il territorio svizzero integra al suo interno una scelta a livello bancario pari a circa 300 differenti istituti, comprese 3.400 sedi dislocate per l’intera area.

Articoli correlati: