La smagliatura di fatto, in ambiente medico sappiamo che è un’alterazione di quello che è il collagene, il tessuto connettivo. Per quanto riguarda l’estetica diciamo che colpisce una stragrande maggioranza di pubblico femminile e adesso anche buona parte del sesso maschile, con delle caratteristiche strie che si presentano sulla pelle che con l’andare del tempo diventano sempre più profonde e sempre più bianche, quindi hanno quell’effetto zebrato molto brutto diciamo che si vede sulla pelle e che oggi comincia a rendere anche difficoltoso il potersi esporre, mettersi un costume o comunque poter esporre il nostro corpo.

Le statistiche sulle smagliature

A livello europeo sono sopra i 100-150 milioni le persone che hanno un problema di smagliature. In prevalenza donne. In Italia siamo circa sui 25 milioni in media.

Le due cause principali delle smagliature sono in primo luogo un problema ormonale che si va ad associare ad un fatto meccanico, quindi abbiamo una disfunzione ormonale non necessariamente significativa che però all’interno della pelle crea delle alterazioni che poi si vanno a sommare al fatto traumatico della pelle stessa che cede e quindi nelle linee di forza si vengono a formare queste strie, questi inestetismi, questo vero e proprio appiattimento della pelle quindi con un solco evidente e soprattutto dal punto di vista estetico con un’alterazione del pigmento, per cui, come è stato detto prima, la conseguenza principale dal punto di vista dell’impatto estetico è quello dell’abbronzatura della pelle dove a livello della smagliatura non si abbronza, quindi crea un discontinuo di omogeneità di colore che rende disagevole l’esporre la pelle.

Come impatta questa patologia sulla persona che ne soffre?

L’impatto sociale è fortemente penalizzante, soprattutto perchè almeno fino a 20-30 anni fa la smagliatura, di conseguenza alla prima gravidanza colpiva la donna anche in età avanzata, sostanzialmente era un fatto che si poteva accettare, la gioia del partorire, dell’avere un bambino…

Adesso vediamo invece che la smagliatura coinvolge le ragazze in giovane età con un anticipo notevole rispetto alle vecchie generazioni, però non soltanto come stavamo dicendo prima, nei confronti delle ragazze! Vediamo molti giovani ragazzi sulla spiaggia con problemi di smagliature sui fianchi e sulle braccia.

C’è proprio un’anticipazione forte di questo enestetismo e più che altro, numeri alla mano, vediamo che negli ultimi anni se sommiamo il bacino di utenza maschile con quello femminile, c’è più problema di smagliature di quello che ce n’è per la cellulite, quindi quello che è sempre stato l’inestetismo in assoluto più diffuso adesso è stato superato dalla smagliatura come numero di persone.

L’impatto emotivo è forte, soprattutto da noi che siamo un paese mediterraneo, abbiamo la fortuna di avere il sole per molti mesi l’anno, e quindi la donna, il giovane uomo, la ragazza, possono esporsi al mare, in piscina o dove vogliono e hanno il problema della smagliatura che rimane bianca a differenza del resto del tessuto sano che si abbronza.

Articoli correlati: