Stai cercando maggiori informazioni in merito alla figura professionale della Oss? Stai leggendo l’articolo che fa giusto al caso tuo, qui troverai moltissime informazioni, curiosità, consigli e tanto altro in merito a questa professione. Continua a leggere per saperne di più.

Oss: chi è e di cosa di occupa?

L’operatore socio sanitario, abbreviato e conosciuto con l’acronimo Oss, è quella figura professionale che si occupa nell’ambito socio-sanitario di svolgere mansioni di ausilio. Si tratta di un suddetto dell’infermiere che dovrà essere supportato e aiutato appunto dagli oss. Ovviamente, in base al campo in cui si lavora l’oss dovrà prestare attenzione alle indicazioni degli infermieri, ma anche di educatori, fisioterapisti, medici ecc.  Agli oss verranno quindi delegati compiti secondari, vediamo insieme quali sono le attività di competenza:

  • assistenza di base
  • igiene personale
  • trasporto del materiale biologico
  • sanitizzazione
  • sanificazione
  • sterilizzazione
  • attività burocratiche
  • Somministrazione di terapia orale, rilevazioni parametri vitale
  • Piccole attività e medicazioni
  • Interventi di primo soccorso
  • entrare in empatia con il paziente

Nello specifico i ruoli e i compiti degli oss variano molto in base alla regione di appartenenza, ti basterà consultare la normativa regionale in merito agli Oss. Questa professione può inoltre essere svolta in ambito pubblico dopo aver svolto il concorso,  ma anche privato in onlus, case, RSA.

Si tratta di una figura professionale che diverrà essenziale per il benessere del paziente, infatti l’Oss dovrà assicurarsi di entrare in empatia con il paziente, facendolo sentire al sicuro, ascoltato e capito. Il paziente inizialmente potrà sentirsi frustrato ed il rapporto potrà essere complicato, qui starà la bravura dell’Oss che dovrà far sentire a proprio agio il paziente.

Come diventare un Oss?

Come già anticipato la formazione e la preparazione degli Operatori Socio Sanitari potrà essere erogata da vari enti e società differenti in base alla tua città. Ogni corso di formazione tuttavia dovrà durare 1000 ore che si articoleranno in 100 ore di esercizi, 450 ore di teoria e studio e 450 ore di tirocinio. Ogni ente si occuperà di gestire il corso ed organizzarlo.  Si tratta di un corso che dura quindi 12-18 mesi, il cui costo va generalmente dai 1200 ai 3000 euro. Per iniziare il tuo percorso di formazione e diventare ufficialmente un Operatore socio sanitario dovrai essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Possedere un diploma di licenzia media, ovvero aver almeno terminato la scuola dell’obbligo
  • Avere minimo 17 anni
  • Frequentare un corso approvato dalla regione o provincia
  • Seguire laboratori, tirocinio e la frequenza obbligatoria se prevista
  • Svolgere e superare gli esami delle singole materie
  • Svolgere e superare l’esame finale

Specializzazione Osss

A seguito della qualificazione è possibile anche svolgere una specializzazione successiva in Operatore socio sanitario specializzato, conosciuto con l’acronimo Osss. Attraverso questa formazione aggiuntiva si potranno svolgere anche maggiori attività come:

  • somministrazione della terapia prescritta per via naturale
  • bagni terapeutici, frizioni, medicazioni, impacchi
  • terapia sottocutanea o intramuscolare
  • raconta escrezioni e secrezioni
  • respirazione artificiale
  • somministrazione pasti
  • sorveglianza fleboclisi

Articoli correlati: