Nato soltanto qualche anno fa Airbnb è oggi una delle piattaforme più famose del mondo, un metodo utilizzato da milioni di persone in tutto il mondo per viaggiare o per ottenere una rendita aggiuntiva. Per guadagnare con Airbnb basta mettere la propria casa, oppure solamente una stanza, in affitto, sfruttando l’ampia notorietà di questa azienda ormai leader nelle vacanze low cost.

Si tratta di un’operazione piuttosto semplice, basta iscriversi, caricare alcune foto, aggiungere delle informazioni e stabilire il prezzo. Tuttavia oggi esistono migliaia di alloggi per ogni città, perciò non è così facile guadagnare molti soldi con questo sistema. Fortunatamente esistono alcune tecniche che possono far aumentare i tuoi guadagni su Airbnb, vediamo quali.

Come funziona Airbnb

Il funzionamento di Airbnb è veramente semplice. Come prima cosa bisogna iscriversi alla piattaforma, creando in pochi passaggi un profilo utente. Dopodiché è possibile candidarsi come host, ovvero offrire la propria abitazione a tutti i viaggiatori interessati. È possibile scegliere tra mettere in affitto tutta la casa, oppure soltanto una stanza privata o addirittura una camera condivisa.

Ovviamente ogni modalità prevede dei prezzi differenti, infatti il guadagno più elevato si raggiunge mettendo a disposizione tutto l’immobile. Tuttavia dipende dalla propria disponibilità. Se vuoi affittare la casa quando sei via questa è una soluzione ottimale, altrimenti se hai una stanza libera puoi ospitare dei viaggiatori per un numero maggiore di notte, quindi anche se il prezzo è inferiore alla fine dell’anno avrai ottenuto un guadagno maggiore.

Una volta stabilito cosa vuoi affittare ti basta caricare il tuo annuncio su Airbnb, un’operazione completamente gratuita. Qui devi decidere alcuni aspetti, come ad esempio i periodi in cui vuoi rendere disponibile la casa o la stanza, la durata massima e minima dei soggiorni degli ospiti e il tempo di preavviso che vuoi ricevere sulle prenotazioni.

Inoltre puoi stabilire delle regole a tuo piacimento, come accettare soltanto donne o non fumatori, oppure evitare prenotazioni a persone che viaggiano con bambini piccoli. Infine devi solamente scegliere il prezzo, inserendo eventuali costi aggiuntivi per le spese di pulizia o altri servizi connessi, caricare alcune foto del tuo appartamento e il gioco è fatto. Tutto qui? No, se vuoi guadagnare sul serio c’è molto di più!

Come guadagnare con Airbnb

Purtroppo non basta caricare un annuncio su Airbnb per ricevere ospiti e fare soldi, infatti ormai sono presenti milioni di annunci e probabilmente anche nella tua città ci sono decine se non centinaia di sistemazioni. Per guadagnare sul serio devi prima di tutto curare il tuo annuncio nei minimi particolari.

Creare un annuncio profittevole

Per creare un annuncio che ti faccia guadagnare devi assicurati che le foto siano di alta qualità, con la luce giusta e scattate con una buona macchina. Inoltre le foto devo valorizzare la tua casa, metterne in risalto gli aspetti positivi e offrire un qualcosa in più che attiri l’attenzione degli utenti. A meno che tu non sia un fotografo esperto di consiglio di rivolgerti a un professionista, si tratta di un piccolo investimento che può far decollare i tuoi guadagni online su Airbnb.

Un altro fattore importante è il testo dell’annuncio. Innanzitutto il titolo deve essere corto ma esaustivo, stile titolo di giornale per capirci, quindi in massimo 6 o 7 parole devi riuscire a esprimere il carattere della tua casa. Ad esempio se ti rivolgi a persone adulte usa aggettivi come elegante, silenziosa oppure accogliente, mentre per i giovani preferisci parole come accattivante, moderna e animata.

Come avrai capito il titolo deve catturare l’attenzione dell’utente, mettendo in risalto parole chiave rivolte al target di turisti che vorresti ospitare. Oltre a ciò scrivi un piccolo testo per valorizzare i punti forte del tuo alloggio, inserisci indicazioni sulla localizzazione, la vicinanza con punti di interesse come musei e aeroporti, oppure specifica le caratteristiche del quartiere in cui vivi.

Mostra chiaramente anche tutti i servizi che offri, senza mentire ma riportando solamente ciò che realmente sei in grado di mettere a disposizione degli ospiti. Infine carica una presentazione di te, breve ma che contenga punti di forza come la conoscenza delle lingue, gli hobby e le passioni, senza dimenticarti di evidenziare per ultimo tutte le regole dell’affitto e i termini di cancellazione nel dettaglio.

Offrire esperienze e attività

Un altro metodo per attrarre più turisti, e quindi ricevere un numero più elevato di prenotazioni, è utilizzare le esperienze di Airbnb. Si tratta di una novità aggiunta di recente dalla piattaforma, che ha voluto sfruttare alcune dinamiche che si erano create naturalmente tra gli ospiti e i proprietari. Lo scopo di Airbnb è proprio quello di far interagire le persone, che a differenza dei soggiorni in hotel possono conoscere gente del posto e fare nuove amicizie.

In alcuni casi i proprietari degli immobili hanno creato dei veri e propri servizi per i viaggiatori, mettendo a loro disposizione la possibilità di condividere passioni e attività di vario tipo. Ad esempio alcuni host, ovvero i proprietari delle abitazioni in affitto, coinvolgevano gli ospiti facendogli fare un giro della città, mostrando loro i monumenti, i locali notturni più animati oppure li portavano a fare gite a cavallo, nelle loro botteghe di pittura o di fotografia.

Offrire dei servizi di questo tipo è un vantaggio enorme, specialmente perché il pubblico target di Airbnb sono i giovani, persone interessate all’interazione sociale e alla sperimentazione. Perciò se veramente vuoi distinguerti nella tua città offri ai turisti qualcosa di speciale, crea la tua esperienza e pubblicizzala su Airbnb, vedrai che aumenterai le prenotazioni in pochissimo tempo.

Stimolare le recensioni

Un aspetto che in molti sottovalutano sono le recensioni. Non bisogna aspettare che gli ospiti lascino le loro opinioni, perché in molti si dimenticano di farlo e non tutti potrebbero essere positivi come ci si aspetta. Invece si tratta dello strumento principale per convincere le persone a prenotare una struttura, un metodo di convincimento estremamente potente.

Il ragionamento è il seguente: se in tanti dicono che la stanza è bella e il proprietario simpatico, prenotando qui la mia vacanza sarà sicuramente un’esperienza positiva. Tuttavia non puoi lasciare tutto in mano agli altri, ma devi lavorare in prima persona per aumentare le recensioni e stimolare i turisti a lasciare la propria opinione.

Ad esempio potresti chiedere sempre l’indirizzo email al momento della prenotazione, in questo modo dopo qualche giorno puoi inviare un messaggio all’ospite ringraziandolo, ma allo stesso tempo potresti chiedergli di lasciare una recensione sul suo soggiorno. Sembra banale ma è una tecnica che può farti aumentare le recensioni del 50%, ricevendo tantissime prenotazioni in più.

Essere presente sui social network

La maggior parte degli host pensano che sia Airbnb a fare tutta la promozione necessaria, ed in effetti è così. Però la piattaforma non pubblicizza gli appartamenti ma la se stessa, quindi se vuoi aumentare i guadagni devi darti da fare in prima persona. Ad esempio devi essere molto attivo sui social, come Facebook, Instagram e Twitter, oppure puoi aprire un canale Youtube.

Sono tutte soluzioni gratuite, con le quali puoi stimolare il passaparola, l’interazione con gli ospiti, aumentare le condivisioni e far conoscere il tuo alloggio come una sistemazione unica e differente. Puoi realizzare video quando sei con i tuoi ospiti, oppure chiedergli un parere sul soggiorno su Facebook, dove potresti creare una pagina relativa alla tua abitazione e a tutti i servizi che offri.

Tenere sempre aggiornata la pagina Facebook, realizzare ogni giorno foto nuove da postare su Instagram oppure fare dei video per Youtube ti farà diventare un protagonista di Airbnb. In questo modo il tuo annuncio sarà sempre più ricercato, consentendoti di salire al topo nelle ricerche interne della piattaforma.

Essere specifico

Un altro aspetto importante è la nicchia di riferimento. Non devi cercare di piacere a tutti, ma devi crearti la tua nicchia, il tuo target di utenti. Per esempio non puoi piacere ad adulti, famiglie, giovani e single, amanti dello sport e della cucina allo stesso tempo. Una carta vincente è quella della specializzazione.

Cerca di trovare il tuo target ideale, concentrati su quali sono i servizi che queste persone ricercano e offrili loro. Se riesci a diventare un punto di riferimento per le famiglie a Roma, fai in modo che tutto sia pensato appositamente per le loro esigenze. In questo modo guadagnerai credito e notorietà, si spargerà la voce e tutte le famiglie che vogliono un alloggio a Roma sapranno che il tuo è il migliore.

Conclusioni

Per guadagnare su Airbnb non basta caricare il proprio annuncio e aspettare le prenotazioni, ma bisogna darsi da fare, essere creativi, gestendo la propria abitazione in affitto come se fosse un vero e proprio business. Usa i social network, stimola le recensioni, rendi unico il tuo alloggio e vedrai che aumenterai rapidamente il tuo guadagno su Airbnb.

Articoli correlati: