Stai cercando maggiori informazioni a proposito della spirale anticoncezionale? Stai leggendo l’articolo che fa giusto al caso tuo, qui troverai moltissime informazioni riguardo la spirale anticoncezionale, il suo utilizzo, le opinioni e molto altro ancora. Continua a leggere per saperne di più.

Cos’è la spirale anticoncezionale e come si usa?

La spirale anticoncezionale, chiamata anche IUD ovvero Intra Uterine Device, è un dispositivo in plastica che viene posizionato all’interno dell’utero con funzione anticoncezionale. Questo strumento ha una forma di T e appunto va ad impedire lo sviluppo di una gravidanza. Si tratta di uno strumento con elevata efficacia contraccettiva, che spesso viene consigliato al posto della pillola. Esistono due tipi di IUD ovvero:

  • spirale ormonale: essa ha forma di T e funziona rilasciando l’ormone progestinico che fa diminuire la probabilità che lo sperma entri a fecondare grazie all’ispessimento del muco cervicale.
  • spirale in rame: anch’essa si presenta a forma di T, ma non rilascia ormoni, bensì rame. Viene quindi rilasciata una piccola quantità di questo metallo che va a modificare la composizione dei liquidi, impedendo che gli spermatozoi sopravvivano.

Per iniziare ad utilizzare questo dispositivo anticoncezionale bisogna svolgere una visita specialistica dal ginecologo che comprenderà vari esami, tra cui un test di gravidanza, un’anamnesi completa, PAP-test o altri esami per vedere se vi sono infezioni nella vagina o nell’utero, un’ecografia interna per decidere il tipo di spirale adatto.

Prezzo spirale anticoncezionale

In commercio ve ne sono molti , che si possono acquistare in farmacia con la prescrizione del medico. Variano leggermente nelle caratteristiche come la durata, le più utilizzate al momento sono:

  • Spirale ormonale Jaydess che dura per 3 anni e costa 173,00 euro
  • Spirale ormonale Mirena che dura 5 anni e costa 242,00 euro
  • Spirale in rame Nova-T che dura 5 anni e costa 69,00 euro

Vantaggi e svantaggi della spirale anticoncezionale

I vantaggi dati dall’utilizzo della spirale contraccettiva sono sicuramente molti. In primo luogo si tratta di uno strumento comodo, che non bisogna assumere quotidianamente come la pillola, rischiando di dimenticarsela, ma piuttosto come già detto viene impiantato e rimane nell’utero per alcuni anni. Inoltre, nel caso della spirale ormonale il rilascio di ormoni permette di raggiungere un grado di sicurezza del 99,9%. Inoltre il 20% delle donne che utilizza la spirale non lamenta più la presenza di perdite. Tuttavia, nonostante i numerosi vantaggi, la spirale anticoncezionale può avere degli svantaggi. Una delle controindicazioni che possono verificarsi con la spirale è il gonfiore al seno, acne ed emicrania. Inoltre, possono anche verificarsi vampata di calore, secchezza vaginale. Questi svantaggi possono presentarsi a causa dell’assunzione di altri farmaci in concomitanza con la spirale, in questi casi consulta il tuo medico.

Articoli correlati: